CHIUDI
CHIUDI

09.11.2018

C’è Iseo a fumetti nelle avventure di «Riccardus»

Michele Consoli, 23 anni, mostra orgoglioso il suo libro illustratoVenchiarutti come Nerone: suona la cetra mentre Iseo bruciaL’attacco della vorace tinca gigante di Clusane in una delle puntate più divertenti della saga di RiccardusL’avventura al «Bùs del Quaì»Il municipio: «Palazzo Vantinus»
Michele Consoli, 23 anni, mostra orgoglioso il suo libro illustratoVenchiarutti come Nerone: suona la cetra mentre Iseo bruciaL’attacco della vorace tinca gigante di Clusane in una delle puntate più divertenti della saga di RiccardusL’avventura al «Bùs del Quaì»Il municipio: «Palazzo Vantinus»

Riccardus che governa in modo totalitario il villaggio; Riccardus che sfida la Tinca gigante di Clusane; Riccardus che separa le acque del Sebino e apre il varco per Montisola. Sono «Le Avventure di Riccardus», la saga ambientata in una mitologica antichità che ha per protagonista il sindaco di Iseo, Riccardo Venchiarutti, creata e disegnata in vignette dal 23enne Michele Consoli. Le strisce, pubblicate sul periodico Punto di Incontro, editore Gianluca Serioli, sono diventate un vero libro, a colori e con copertina rigida. Una satira ricca di ironia sulle «avventure» del sindaco di Iseo, i suoi rapporti con la giunta e con la popolazione, i progetti passati e futuri, trasferiti dal paese a un universo di fantasia. «SONO 33 EPISODI - spiega Michele - che prendono in considerazione la vita pubblica iseana: si parla dell’annosa questione del parcheggio sotto l’oratorio, dell’acqua calda di Sassabanek, di altri casi degli ultimi anni». Sempre con molta malizia ed allegria, Riccardus è protagonista come Ercole delle famose 12 fatiche e della perenne lotta contro i suoi storici «nemici» di Clusane: dovrà affrontare le prove architettate dagli avversari, catturare la tinca gigante dalle acque territoriali clusanesi, scalare la torre del Fico d’oro di Pilzone, affrontare l’antro della bestia al Bùs del Quài. Una bella storia, sviluppatasi nel tempo in concomitanza con la vita iseana. MICHELE DISEGNA da sempre: già alle scuole medie disegnava vignette sui professori. Nel 2010, Gianluca Serioli gli chiese di collaborare con il nascente periodico iseano, dapprima con vignette singole, a battuta secca (che continuò anche sul giornalino politico della formazione di opposizione «Iseo nel cuore») e quindi, dal 2013, diede vita alla saga di Riccardus. Ma con il Riccardo in carne e ossa, col sindaco Venchiarutti, i rapporti come sono? Anche se Michele è stato in passato vicino all’opposizione consiliare, le sue vignette non sono mai offensive. Infatti Michele Consoli spiega che non ci sono mai stati particolari problemi: «Venchiarutti l’ha presa bene, con spirito - risponde l’autore -: non è da tutti avere un fumettista che fa diventare protagonista delle sue storie! C’è da dire che con l’avvento della saga, e con la naturale evoluzione politica del mandato del sindaco, i rapporti non si sono mai incrinati. Di sicuro, rispetto magari alle prime vignette, quelle prettamente politiche, adesso il sindaco digerisce meglio la storia». Il libro verrà presentato al pubblico domani sera, dalle 20.30, nella Sala civica del Castello Oldofredi, a Iseo. Ha assicurato la sua presenza anche il sindaco Riccardus, pardòn, Riccardo Venchiarutti. •

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1