CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.01.2018

Iseo, in ospedale inizia un nuovo corso

È in fase di allestimento al secondo piano dell’ospedale di Iseo il reparto per subacuti
È in fase di allestimento al secondo piano dell’ospedale di Iseo il reparto per subacuti

Il tempo delle polemiche sul trasferimento del day hospital oncologico, spostato in modo non indolore a Chiari, sembra essere archiviato, e dal primo febbraio, negli spazi lasciati liberi al secondo piano dell’ospedale di Iseo inizierà a funzionare il reparto per subacuti, ancora in fase di allestimento. Questa almeno è la data d’inizio attività indicata dall’Asst Franciacorta. Svuotate le stanze, nei giorni scorsi un’impresa edile è intervenuta per adattare alle nuove esigenze le camere di degenza, gli spazi comuni e i locali per il personale infermieristico. Dieci i posti letto assegnati al nuovo reparto, che si trova nell’ala dirimpettaia a quella che ospita Ortopedia-Traumatologia e Chirurgia. In quei 10 letti saranno trasferiti altrettanti pazienti in carico alla Fondazione «Don Gnocchi di Rovato». Gli arredi e gli strumenti necessari per attivare il reparto per subacuti? Mauro Borelli, direttore generale dell’Asst Franciacorta cui il nosocomio di Iseo fa riferimento, ha deliberato di farseli fornire - attraverso l’Asst Spedali Civili di Brescia, per sveltire la procedura di approvvigionamento - dalla spa Favero health project di Treviso. LA SPESA prevista è di 66.615 euro, e l’Asst la affronterà attingendo ai fondi della donazione Italo Barcella. La fornitura e il montaggio di armadi, scrivanie, sollevatori, carrelli per medicazioni e altre attrezzature (compresa una cassaforte per stupefacenti) avverrà nei prossimi giorni. Fra le dotazioni del nuovo reparto c’è pure una cucina completa, con tanto di piano cottura, forno a microonde e lavastoviglie. La responsabilità della conduzione del reparto sarà affidata a un medico che lavora nella sovrastante unità di Medicina, mentre il servizio di assistenza infermieristica e di supporto assistenziale è stato esternalizzato e affidato, per il periodo primo febbraio 2018 31 dicembre 2019 (e per 364.898 euro all’anno) alla cooperativa sociale «Il Gabbiano» di Pontevico. L’Asst ha commissionato alla spa di Treviso anche mobili e attrezzature specifiche per il reparto di Pediatria, sottoposto di recente a un intervento di manutenzione straordinaria. Il costo di questa seconda ordinazione ammonta a poco più di 24 mila euro. • G.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1