CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.01.2018

L’Ambasciatore del sorriso dall’Onu all’istituto Antonietti

I ragazzi dell’Antonietti ascoltano la straordinaria testimonianza
I ragazzi dell’Antonietti ascoltano la straordinaria testimonianza

Alessandro Romele Quando un sorriso vale di più di mille parole. Andrea Caschetto, siciliano, 27 anni giramondo, portatore di allegria e di vita vissuta nei cinque continenti, ha incontrato gli studenti dell’Istituto Antonietti di Iseo, in una mattinata organizzata dai rappresentanti della scuola che conta più di 800 allievi. UN PERSONAGGIO positivo, Andrea da Siracusa: dall’adolescenza ha scelto di viaggiare nei paesi più poveri e di stare a contatto con i bambini più sfortunati, orfani di guerra o di famiglie che non li volevano. Il suo importante esempio di solidarietà, che aveva conquistato l’assemblea generale dell’Onu, ha catturato l’attenzione dei ragazzi dell’Antonietti. «Mi chiamano “l’ambasciatore del sorriso” e ne vado fiero. Giro il mondo per ridere con i bambini, per giocare con loro e portare un poco di allegria e di gioia nei loro cuori. Il mio obiettivo - spiega - è di stimolare i giovani, come voi, a riconoscere la bellezza della vita per andare oltre gli schemi dell’adolescenza, che porta molti a vedere tutto negativo. La vita è bella, ma sono in tanti a non saperlo, soprattutto i ragazzi in età adolescenziale». Andrea ha conosciuto la sofferenza e la paura: a 15 anni gli è stato diagnosticato un tumore al cervello. Da allora ha puntato tutto sulla «memoria emotiva»: utilizza i ricordi ed il suo vissuto per portare positività. «Dopo un viaggio come volontario in Africa, mi sono reso conto di ricordare tutto - racconta -: i volti dei bimbi, i giochi, le esperienze vissute con loro. Chi meglio dei bambini, per allenare la memoria emotiva? Ho iniziato un giro che mi ha portato ovunque, a vivere emozioni indescrivibili. Tutto questo voglio trasmetterlo a chi mi ascolta». Un incontro voluto dai rappresentanti d’istituto: da tre anni infatti quella iseana fa parte del circuito Scuola Zoo, che offre spunti ed ospiti di alto livello: «Ce lo aveva spiegato Luciano Ligabue in un incontro - ha ricordato Federico Martinelli, rappresentante dell’Antonietti -: ai ragazzi non servono lezioni, servono esempi. Andrea è uno di questi esempi, che può aiutarli a cambiare il loro modo di vedere la vita e di affrontare le cose e gli eventi». •

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1