Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 19 settembre 2018

Ragazzi disabili in canoa
per il «battesimo del remo»

L’accogliente scenario di Sassabanek ospiterà la manifestazione (BATCH)

Oggi dalle 15 al Centro sportivo di Sassabanek di Iseo ci sarà un’esperienza di «primo approccio» a canoa e kayak per bambini e ragazzi con disabilità motorie e relazionali, organizzata da Riccarda Ambrosi, impegnata da anni nella promozione dello sport per diversamente abili.

La manifestazione, gratuita conta sull’impegno di istruttori di canoa con assistenti e volontari e si avvale della collaborazione di Decathlon Roncadelle che, con Paola D’Angelo, l’ha pubblicizzato inserendola nella rassegna «Lo sport non ha limiti».

Alla «prima» parteciperà Simona Grassi, presidente dell’associazione «Anchio» di Milano, di cui la Ambrosi è consigliere, che porterà bambini e accompagnatori. Per Iseo sarano presenti Fabio Volpi, direttore di Sassabanek, e Pieranna Faita Assessore ai servizi sociali.

«La mia pluriennale esperienza nello sport paralimpico - spiega Riccarda Ambrosi - mi ha convinto che lo sport è un ottimo mezzo per un percorso che migliora la qualità di vita. Mi auguro che queste esperienze siano l’inizio di tante attività che possiamo costruire insieme, perchè lo sport è di tutti». G.C.C.