CHIUDI
CHIUDI

13.03.2019

La Polizia locale prende corpo

Le forze della Polizia locale di Passirano, Paderno e Castegnato
Le forze della Polizia locale di Passirano, Paderno e Castegnato

Compie proprio in questi giorni due anni, con ottimi risultati operativi e con soddisfazione dei tre sindaci, la forma associata di Polizia locale fra Passirano, Castegnato e Paderno Franciacorta. I numeri dell’ultimo bilancio al 2018 sono significativi: 1851 ore impegnate in pattuglia; 445 pattuglie effettate, 125 postazioni di controllo stradale, 524 veicoli controllati, 19 incidenti rilevati, 25547 veicoli controllati per accertamenti relativi all’assicurazione e revisioni, 161 verbali per mancanza revisione, 27 verbali per mancanza assicurazione. L’idea di associarsi nasce nel 2016 e dopo un lungo lavoro si concretizza nel mese di marzo del 2017 quando i Consigli comunali dei 3 Comuni approvano lo schema di convenzione. In tal modo è possibile rispondere al crescente bisogno di sicurezza espresso dalle comunità locali e dai sindaci ponendo in essere un processo di riorganizzazione del servizio di Polizia locale. Il Comune di Passirano è il capofila ed al commissario Claudio Chiari è assegnato il compito di guidare l’associazione intercomunale. A seguito del raggiungimento dei 7 operatori (3 a Passirano, 3 a Castegnato e 1 a Paderno Franciacorta), come previsto dalla legge regionale, i consigli comunali dei tre paesi approveranno a breve la costituzione del Corpo intercomunale di polizia locale» al comando del quale ci sarà ancora il comandante Claudio Chiari, coadiuvato dal vicecomandante di recente nomina Silvano Bellomi. Una dimensione che permetterà di accedere anche a finanziamenti per vigilare su un territorio non proprio piccolo. I risultati finora conseguiti hanno raccolto commenti soddisfatti delle tre amministrazioni coinvolte nel progetto. •

F.SCO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1