CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.01.2018

Legambiente sfida il «lancio» di rifiuti

Legambiente in azione sui confini della Riserva delle Torbiere
Legambiente in azione sui confini della Riserva delle Torbiere

Oltre una decina di grossi sacchi completamente pieni di rifiuti: è stato questo il «raccolto» dell’iniziativa organizzata nei giorni scorsi in zona Torbiere dagli attivisti di Legambiente Franciacorta e di altre associazioni. Il gruppo di volontari, partendo dalla stazione di Provaglio d’Iseo che è sede dell’associazione ecologista, ha ripulito in particolare la scarpata del confine sudest della Riserva della Torbiere, che è affiancata da una strada percorribile dalle auto. E proprio dalle auto, gettato fuori dai finestrini fuori da ogni regola, ha origine gran parte del materiale di scarto raccolto. In un paio d’ore hanno racimolato tantissimi rifiuti per lo più gettati dagli automobilisti di passaggio, che avrebbero potuto benissimo tenerseli in macchina per smaltirli in modo corretto, ma che hanno preferito il «lancio selvaggio», fino a costituire cumuli di roba sul perimetro della Riserva naturale. Uno spettacolo desolante. «Ci hanno rincuorato - spiegano i volontari - i molti complimenti ricevuti dai numerosi ciclisti di passaggio. Ma non può bastare. Dopo questa esperienza ci sentiamo di fare un appello pressante soprattutto agli automobilisti. I resti di quanto consumate in macchina portateveli a casa, dove sarebbe buona cosa fare anche la raccolta differenziata. Gettarli nella Riserva delle Torbiere è un atto di pura inciviltà che ne pregiudica la sua importanza naturalistica e la sua bellezza. Questa incantevole zona umida è patrimonio di tutti e va rispettata». • F.SCO.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1