Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
giovedì, 19 ottobre 2017

Il maxi centro sportivo è realtà
Scatta un restyling da 7 milioni

Una simulazione grafica all’esterno della piscina riqualificata (BATCH)

Più che un lifting, sarà una vera e propria rinascita. A settembre inizieranno i lavori destinati a cambiare volto al centro sportivo di Ospitaletto e a concedere una seconda vita alla piscina, inutilizzata ormai da una decina d'anni.

IL MEGA INTERVENTO da 7 milioni di euro, progettato dall'architetto Marco Benedetti dello Studio 28 Architettura, è stato reso possibile grazie a un partenariato pubblico-privato in leasing, uno strumento impiegato per la prima volta in provincia di Brescia, che ha richiesto anche il parere del Dipartimento programmazione economica della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Ma ora, con l'affidamento dell'appalto al Consorzio di imprese Ercole, a BancaImpresa e a Gam Team Ssd, l'operazione entra nella fase esecutiva. I cantieri resteranno aperti un anno. In cambio della costruzione, il consorzio avrà in gestione gli impianti per vent'anni, facendosi carico delle manutenzioni.

Il restyling prevede la riqualificazione di tre comparti che costituiscono il complesso di via Leopardi: piscina, tennis e campi da calcio. Per l'antistadio l'impegno più consistente è quello del rifacimento del campo in terra battuta, sostituito da un manto di erba sintetica.

Nella zona stadio - che verrá intitolato a Gino Corioni - é prevista la ristrutturazione degli spogliatoi, mentre per i campi esterni verranno rifatti i terreni di gioco e le recinzioni. All'interno del complesso nascerà una moderna Club House attrezzata con bar e ristorante, spazi per il relax e la socializzazione.

Anche la piscina cambierà look. Nella cupola grande verrà ristrutturata la vasca da 25 metri affiancata da una piscina didattica e da fitness. La cupola piccola verrà invece abbattuta per far posto a spogliatoi e altri servizi. All’esterno un grande solarium e una nuova vasca outdoor.

Infine la zona tennis: è prevista la riqualificazione dei due impianti, col rifacimento del manto e la sostituzione dei generatori di calore.

«L'atteso progetto di riqualificazione del centro sportivo comunale di via Leopardi compie un decisivo passo in avanti - sottolinea il sindaco Giovanni Battista Sarnico -. Confido che nel mese di agosto, terminate tutte le verifiche a norma di legge, si firmi il contratto e si dia inizio ai lavori di esecuzione».

Sullo sfondo si staglia l'operazione Palazzetto dello sport. Il Comune punta a costruirne uno nuovo grazie ai benefit legati all'operazione ex Stefana- Esselunga.