CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.05.2018

La scuola media a casa dopo un lungo «esilio»

Il taglio del nastro della scuola media rimessa a nuovoUn breve spettacolo messo in scena dagli studenti di Ospitaletto
Il taglio del nastro della scuola media rimessa a nuovoUn breve spettacolo messo in scena dagli studenti di Ospitaletto

Dopo un lungo «esilio» i ragazzi della scuola media «Domenico Ghidoni» di Ospitaletto tornano... a casa. Ieri hanno fatto il loro ingresso «in anteprima» nei locali rimessi a nuovo dopo il radicale restyling del complesso scolastico. Un’operazione che ha reso necessario il trasloco di 18 aule, subito dopo le vacanze di Natale, nei locali messi a disposizione dall’oratorio. Il sindaco Giovanni Battista Sarnico ha tagliato il nastro dell'edificio fresco di lifting, mentre gli stessi alunni si sono improvvisati «ciceroni», guidando mamme, papà e semplici curiosi nella visita guidata tra aule, patio e corridoi. Ora mancano soltanto gli arredi - il trasloco verrà fatto in estate - e a settembre tutti torneranno ai loro posti, anzi nei loro banchi. La riqualificazione della scuola, la cui costruzione risale agli anni ‘50-’60, ha richiesto un investimento di 2.400.000 euro, e ne serviranno altri 300 mila per completare l’intervento. Oltre all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla riqualificazione energetica, all’adeguamento antincendio e alla messa a norma antisismica - che ha reso necessario un apposito studio, in quanto l’immobile non era stato predisposto per un difetto di progettazione - il Comune ha dovuto farsi carico della rimozione e bonifica dell’amianto, operazione che da sola ha inciso per circa il 10% sulla spesa totale. Ieri è stata una festa per tutti, fuori e dentro la scuola di via Doria. La colonna sonora dell'inaugurazione è stata affidata ai concerti di flauti dolci eseguiti dai bambini all’interno delle aule. •

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1