CHIUDI
CHIUDI

17.01.2019

Da Palazzolo con amore Il dono della «Shalom» arriva a Gerusalemme

La serata benefica per il Romitaggio di Getsemani a Gerusalemme
La serata benefica per il Romitaggio di Getsemani a Gerusalemme

A Palazzolo la dodicesima edizione del concerto benefico per il Romitaggio dell’orto di Getsemani di Gerusalemme si è chiusa con un successo e con risultati di tutto rispetto per la raccolta di fondi. UN PIENONE annunciato per la manifestazione organizzata dalla comunità Shalom, grazie alla partecipazione di grandi nomi del cabaret e della musica tra i quali Andrea Mingardi, il comico Alberto Patrucco, le sorelle Luisa e Sara Corna, il balletto Etoile di Liliana Cosi Il concerto allo sviluppo del gemellaggio con il romitaggio affianca da un paio d’anni il sostegno al vescovo di Ascoli monsignor Giovanni D’Ercole che fu il presentatore presente dalla prima edizione. La serata è iniziata con la fiaccolata sulle strade di Palazzolo: «Abbiamo distribuito circa tremila fiaccole - ha spiegato Rosalina Ravasio, fondatrice della Shalom - e penso che alla fine del conteggio avremo un contributo per il Romitaggio tra i 10 e i 20 mila euro. I ragazzi hanno lavorato molto, nell’aspetto artistico ma anche per adattare i campi alla manifestazione. Dobbiamo ringraziare Hpi Eventi di Piacenza e il regista Giampiero Baldini per l’impianto audio e luci, e tutti gli artisti che si esibiscono gratis. Il vescovo è partito nella notte per essere ad Ascoli domenica mattina, padre Diego invece è ripartito per Gerusalemme». L’ARRIVO della fiaccolata è stato seguito da diversi incontri dietro al palco, con il vescovo di Ascoli per ulteriori offerte di aiuto per i paesi terremotati e per il convento: «Il problema è la ricostruzione di edifici storici che dipendono dalla sovrintendenza con tempi sempre troppo lunghi. Dobbiamo ringraziare Shalom e Palazzolo ci stanno aiutando non potremo mai dimenticarli». Il 46enne padre Diego della Gassa, ex parà che indossò il saio dopo il servizio militare, ha spiegato che tutti rispettano il Romitaggio a Gerusalemme: «È un luogo di pace a cui tutti guardano con grande riverenza: partiamo dal sacrificio dell’agonia di Cristo per facilitare l’incontro e promuovere la pace dal cuore. I pellegrini bresciani che vorranno visitarci sono particolarmente bene accolti».

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1