CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.12.2017

Il passaggio a livello va in «tilt» Treni fermi e pendolari al gelo

Il passaggio a livello di Cologne: un guasto ha imposto lo stop ai treni
Il passaggio a livello di Cologne: un guasto ha imposto lo stop ai treni

Giancarlo Chiari Ultimi mesi per i caselli controllati dalle stazioni sulla ferrovia Brescia-Bergamo: da agosto si cambia, con l’arrivo della piena automatizzazione. Un fatto di cronaca racconta del resto che il «vecchio» sistema mostra ormai la corda: ieri mattina ha confermato l’urgenza di interventi di modernizzazione. Al freddo delle prime ore del mattino, per i pendolari é stata necessaria una lunga attesa nelle stazioni tra Palazzolo e Bergamo per un guasto al passaggio a livello di via Peschiera, a Cologne, che ha provocato lo «stop» dei treni. PESANTI I DISAGI e notevoli i ritardi sia per chi attendeva i treni per Bergamo nelle stazioni di Palazzolo e della bergamasca, sia per chi attendeva la corse partite da Bergamo per recarsi a Brescia nelle stazioni tra Cologne e Brescia. Per i viaggiatori che avevano scelto il convoglio delle 6,50 da Brescia e quello delle 7 da Bergamo, non sono mancate beffarde sorprese. Il treno partito alle 6,50 da Brescia, arrivato a Palazzolo con quasi un’ora di ritardo dopo le fermate a Grumello e Chiuduno, ha invertito la marcia a Montello. Chi era salito, infreddolito e arrabbiato, è dovuto scendere: il treno è tornato a Brescia per trasportare chi lo aspettava a Chiuduno, Grumello e Palazzolo. Risolto il guasto al casello, alle 8 da Brescia era partito il treno per Bergamo che, con mezz’ora di ritardo, si è riempito all’inverosimile raccogliendo i pendolari in attesa nelle stazioni. La situazione, non nuova, sembra legata proprio ai lavori in corso per informatizzare la Bergamo-Brescia. Tra Palazzolo e Cologne, eliminato nel 1997 il passaggio a livello sulla strada 469, ne sono rimasti altri quattro controllati con il tradizionale quadro elettrico dalla stazione. La necessità di rilanciare il trasporto su ferro ha riportato l’attenzione sulla ferrovia Lecco Bergamo Brescia, su cui si innesta a Palazzolo la ferrovia per Paratico-Sarnico, rilanciata dai volontari di Fbs, e a Rovato la ferrovia per Iseo e Valle Camonica. «AD AGOSTO - spiegano in stazione a Palazzolo - dovrebbero essere completati i lavori iniziati da alcuni mesi per gestire il traffico ferroviario con la fibra ottica, automatizzando caselli e fermate. Nei mesi scorsi è iniziata la posa delle canalette in cemento che conterranno i cavi per inviare in tempo reale il segnale del treno». Il problema di lunedì mattina, a quanto si è potuto apprendere, è legato all’età del meccanismo che controlla i caselli: sostituito il pezzo avariato la circolazione è ripresa. E ad agosto, collaudato il sistema, il quadro sarà sostituito da un computer, collegato alla cabina di ogni casello, che permetterà di automatizzare la gestione, riducendo il personale delle stazioni che diventeranno «fermate». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1