CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.12.2017

Santa Claus sospeso sull’Oglio

Babbo Natale pronto a «camminare sull’Oglio» nonostante la neve
Babbo Natale pronto a «camminare sull’Oglio» nonostante la neve

Giancarlo Chiari Claudia Venturelli A Palazzolo Babbo Natale ha dispensato brividi ed emozioni camminando su un filo sospeso sopra il fiume Oglio. A Darfo una Santa Lucia maldestra ha fatto infuriare i genitori dei bambini e guastato la festa organizzata dai commercianti. Sono i due volti della domenica pre-natalizia in provincia. L’episodio più curioso è avvenuto in Valcamonica in occasione dello shopping-day organizzato alla «Cittadella» di Corna di Darfo chiusa al traffico per l’occasione. Una giornata impreziosita anche dall’arrivo di Santa Lucia che su iniziativa della Pro loco avrebbe dovuto intrattenere i bambini che facevano compagnia ai genitori nel villaggio di Natale organizzato dai commercianti di via Lepetit. La persona incaricata di impersonare santa, secondo i genitori era visibilmente sopra le righe, addirittura un po’ alticcia secondo qualche mamma e papà. La performance della caratterista ha talmente indignato le famiglie da spingere la Pro loco a diffondere una nota in serata. «Ci scusiamo con i genitori, i bambini, il Comune e i commercianti –si legge nel comunicato-. La scelta è stata quella di affidare il “delicato” incarico ad una persona consci delle sue difficoltà, ma nel tentativo di fare del bene. Purtroppo capita a tutti di sbagliare, questa volta è toccato a noi». ATMOSFERA decisamente diversa a Palazzolo dove complice la nevicata, la performance acrobatica del gruppo Slackline è stata indimenticabile. Già le prove svolte in mattinata avevano richiamato sulle sponde del fiume, palcoscenico naturale della passeggiata sul filo sospeso a oltre dieci metri di altezza, centinaia di persone. Nel pomeriggio i fiocchi sono caduti con intensità proprio quando sono iniziate le passeggiate di Babbo Natale. Il gruppo, fondato da tre atleti di Palazzolo che avevano conosciuto lo slackline all’università a Bologna, è cresciuto, ha perfezionato le tecniche e acquistato le attrezzature necessarie a praticarlo in sicurezza allenandosi sull’Oglio. «Siamo molto contenti - ha commentato Leonardo Pezzotti uno dei fondatori del gruppo -: abbiamo avuto anche l’occasione di sperimentare l’emozione sotto la neve. Pensiamo di replicare magari come Befane per far conoscere questo sport che offre grandi emozioni in sicurezza e a contatto con la natura gruppo». Le esibizioni del ponte dell’Immacolata è stato un successo anche sui social: moltissime le fotografie della performance postate sulle pagine Facebook di centinaia di persone. Lo spettacolo, realizzato con il massimo rispetto della normativa (l’ufficio tecnico comunale ha accertato sia la tenuta del nastro certificato che la resistenza del tiglio), ha fatto proseliti. Davvero tanti i giovani che hanno chiesto ai responsabili del gruppo come approcciarsi alla disciplina a metà tra lo spettacolo e lo sport. Straordinaria come detto la coregorafia: una fila di pesci dipinti di cartone su un terzo nastro ha fatto da sfondo alle acrobazie che forse torneranno a far sognare i più piccoli all’Epifania. Magari ancora sotto la neve. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1