CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.09.2017

Staffetta al vertice Lega
Neè scala la segreteria

Alessandro Neè
Alessandro Neè

La Lega nord di Palazzolo ha un nuovo segretario. Alessandro Neè è stato eletto lunedì sera, informa un comunicato della Lega palazzolese, dall’assemblea convocata per il rinnovo degli organi politici della sezione. Oltre al segretario sono stati eletti anche i membri del consiglio direttivo. Alessandro Neè è stato indicato all’unanimità dai militanti e ha preso il posto di Nazzareno Pagani.

«Raccolgo come eredità dal mio predecessore uno splendido gruppo di militanti e sostenitori e per questo lo ringrazio - ha dichiarato Neè, che ha già guidato la sezione in passato e ricoperto incarichi provinciali nel partito - ci aspettano nuove sfide sia politiche sia amministrative ma siamo pronti, perché abbiamo un gruppo consiliare preparato e motivato. Nei prossimi giorni riunirò il direttivo per un'analisi politica e per definire tutti gli incarichi di sezione».

Non è mancato l’augurio di buon lavoro da parte del segretario provinciale Paolo Formentini, che ha presieduto le votazioni: «Alessandro Neè torna ad essere segretario della sezione di Palazzolo. Un militante storico che non ha mai mollato, nemmeno nei momenti più duri e che mai mollerà. Palazzolo, una delle sezioni più grandi della provincia, è in buone mani. Grande è stato il lavoro fatto negli anni - ha sottolineato Formentini - lavoro che ha portato la Lega ad essere il primo partito della città con ben il 26,4 per cento». A far parte del direttivo Nazzareno Pagani, segretario uscente, Thomas Bresciani, Mario Menassi, Attilio Bertoli, Guglielmo Zanni e Bruno Milan.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1