CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.01.2018

Sull’Oglio nasce la Coverciano dei canoisti

Lo splendido colpo d’occhio della futura sede del Kayak e Canoa Club
Lo splendido colpo d’occhio della futura sede del Kayak e Canoa Club

Giancarlo Chiari La fiaccolata sull’Oglio del Kayak canoa club Palazzolo, organizzata con il patrocinio del Comune, ha chiuso un anno brillante, caratterizzato dalla conferma del programma per la riqualificazione della Rosta, l’area dove nel 1971 è nato il Kccp, e che ora l’amministrazione del sindaco Gabriele Zanni intende valorizzare. LA SEDE è l’obbiettivo: partirà infatti quest’anno la riqualificazione dell’immobile del custode del vecchio pozzo (dismesso da anni) che con una convenzione sarà messo a disposizione del Club. Il progetto, redatto dall’ufficio tecnico comunale, è stato inserito nel piano delle opere pubbliche del 2018 con uno stanziamento di 300 mila euro, che lo riqualifica reinserendolo nel patrimonio comunale. Lo stabile sarà poi affidato al Kccp, che grazie ai suoi atleti ha conquistato titoli italiani, europei e mondiali, e che adesso brilla di una luce mondiale grazie ai risultati di Veronica Yoko Plebani, punto di riferimento azzurro per la canoa paralimpica. L’intervento, uno dei più importanti per lo sport di Palazzolo, dovrebbe essere completato nel 2018, avendo già ottenuto le necessarie autorizzazioni (l’area è nel parco dell’Oglio), rimediando con la costruzione di servizi igienici aperti al pubblico ad una carenza mai considerata in passato. Il progetto definitivo, approvato in Giunta e in Consiglio, ha iniziato la fase finale della procedura che consentirà in primavera l’appalto dei lavori. La riqualificazione della villetta che dispone di 125 metri quadrati a piano terra e di circa 70 al secondo piano, realizzerà a piano terra una piccola palestra per i canoisti, con particolare attenzione per i portatori di handicap, di uno spazio per bar ristoro, e al piano superiore di un minialloggio per ospiti con servizi, di una sala riunioni e ufficio, e a piano terra con accesso indipendente, di servizi igienici per tutta l’area. «L’intervento - ha spiegato il sindaco Gabriele Zanni - ha una doppia finalità. Riqualificare un edificio in una posizione tra le più suggestive e consentire l’utilizzo di ambienti adeguati a una realtà sportiva di livello nazionale e internazionale. Cosa importante: sarà un punto di riferimento anche per atleti diversamente abili». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1