CHIUDI
CHIUDI

12.02.2019

Rifiuti, differenziare
conviene: in tre anni
un risparmio del 13%

Aumentato anche il recupero di materiali nobili come il vetro, la plastica, la carta e il cartone
Aumentato anche il recupero di materiali nobili come il vetro, la plastica, la carta e il cartone

La raccolta differenziata a Chiari dà i primi frutti. I risultati dopo tre anni di esperienza non lasciano dubbi. Differenziare conviene a tutti, non soltanto all’ambiente. Lo dice l’andamento della Tari, la tassa comunale sui rifiuti, che è calata del 13% in tre anni come confermato ieri mattina dal presidente di Chiari Servizi Marco Salogni. «L’ULTIMA RIDUZIONE è dei mesi scorsi - spiega il presidente - con un -4% che aggiunto al -9 precedente ci fa raggiungere tale risultato. Segno evidente che i cittadini hanno aderito in modo ottimale al progetto varato crescendo di anno in anno nelle buone pratiche». E anche qui a parlare sono i numeri. Nel 2018 si è registrato un incremento nella raccolta dei materiali cosiddetti nobili: plastica +11%; carta e cartone +9%; vetro +6%. Inoltre la produzione pro capite in termini di rifiuti prodotti per abitante all’anno è diminuita da 567 a 527 chilogrammi. Tra le novità dei prossimi mesi un investimento da 130 mila euro per l’acquisto di un nuovo automezzo e di una spazzatrice più grande. «Verrà posta particolare attenzione all’aumento dell’efficienza della sicurezza dei mezzi e delle attrezzature aziendali - continua Salogni - per migliorare la qualità e la sicurezza dei lavoratori». L’ASSESSORE all’ambiente Domenico Codoni ha invece presentato il nuovo servizio di raccolta: «Verrà istituito il servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio, una volta al mese, su prenotazione e a pagamento (28 euro) a partire dal mese di marzo. La prenotazione del servizio potrà essere effettuata dalla cittadinanza utilizzando il numero di telefono e la mail della società». Il ritiro avverrà l’ultima settimana del mese in cui viene effettuata la prenotazione. Tale servizio si inserisce in un’ulteriore tappa di efficientamento del sistema porta a porta per consentire ai residenti di consegnare gli oggetti più difficili da gestire direttamente al servizio di raccolta. Il piano finanziario di questo anno si presenta sostanzialmente invariato rispetto alla cifra proposta e approvata dodici mesi fa, proseguendo l’attività di razionalizzazione dei costi della società. Anche per il 2019 vengono confermate tutte le agevolazioni del 2018 e viene confermato anche il numero di svuotamenti previsto per famiglie e aziende. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1