CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.12.2017

Arriva la stangata per il caro estinto

Il cimitero di Rovato
Il cimitero di Rovato

Il caro estinto è sempre più.... caro. Con una delibera di fine settembre la giunta di Rovato ha deciso di far pagare al momento del funerale anche le future spese per l’esumazione del defunto. La novità comincia a far discutere perché il provvedimento determinerà rincari consistenti, tra 265 e 315 euro secondo alcuni calcoli. La tassa è stata giustificata dal vicesindaco Pierluigi Toscani, che ha il mandato per i cimiteri, dalla necessità di far fronte all’eventuale assenza di eredi all’esumazione della salma. «Spesso è difficile ottenere il pagamento dai parenti dei defunti le cui salme vengono esumate - ha spiegato Toscani - e dividere i conti tra i discendenti. Per questo abbiamo deliberato che sarà anticipata». La delibera ha annullato le precedenti tariffe recitando «i lavori di esumazione/estumulazione si svolgono una volta scadute le concessioni cimiteriali e pertanto a distanza di 30, 40, 50 anni dall’evento morte, con le conseguenti prevedibili difficoltà nel recupero dei parenti dei defunti i quali sono spesso a loro volta deceduti, irreperibili oppure totalmente disinteressati alle sorti dei resti mortali di persone da loro assai lontane giuridicamente ed emotivamente. Preso atto che tali difficoltà comportano, in un numero rilevante di casi, il mancato recupero dei costi sostenuti dal Comune per i lavori di esumazione/estumulazione e lo smaltimento dei rifiuti speciali si stipula una concessione cimiteriale con il parente più prossimo al defunto, vicino giuridicamente ed emotivamente allo stesso e titolare degli obblighi relativi alle spese della concessione cimiteriale, tra cui la futura esumazione/estumulazione». I costi dell’estumulazione: 265euro per i loculi di punta da 1.500 euro e per quelli di fascia da 1.750 euro, e ben 315 euro per le sepolture in terra che costano 500 euro. • G.C.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1