CHIUDI
CHIUDI

22.02.2019

Il ricordo di don Gnocchi mobilita le penne nere

Gli Alpini di Rovato hanno organizzato due eventi per ricordare la ritirata di Nikolajewka e l’eroismo di don Carlo Gnocchi che, dopo la guerra spese la vita con i feriti e i figli dei caduti, creando la Fondazione Don Gnocchi che a Rovato gestisce l’ospedale. Stasera alle 20,30, nella sala teatro Zenucchini, di fianco alla parrocchiale, va in scena «Un santo con la penna» spettacolo che rievoca don Carlo e ai suoi alpini. La storia si concentra tra il 17 e il 26 gennaio 1943 dopo l’ordine alla Tridentina, quando l’alpino Tobia, attendente di don Gnocchi, incurante del gelo uscì nella notte, a soccorrere il cappellano, trasportandolo sulle spalle all’interno di un’isba e riuscendo a salvargli la vita. Domenica infine alle 10 gli alpini si ritroveranno nella sede del gruppo con la banda Pezzana; alle 10,30, si formerà il corteo fino alla chiesa parrocchiale dove alle 11 sarà celebrata la messa accompagnata dalla Corale. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1