Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 12 novembre 2018

Il Rotary Club rilancia la sua «mission» sul territorio

La benedizione della nuova sede Rotary, in via Bonomelli a Rovato

Sua eccellenza Giorgio Biguzzi, vescovo emerito di Makeni in Sierra Leone, ha benedetto martedì la nuova sede del Rotary club Cortefranca, realizzata nella ex biblioteca Cesare Cantù di Rovato in corso Bonomelli. La cerimonia, con il governatore entrante del distretto 2050 Renato Rizzini, con il sindaco Tiziano Belotti, il vice Roberto Manenti e la Giunta di Rovato, che ha concesso per 10 anni gli spazi liberi dal 2010 dopo il trasloco della biblioteca, è iniziata scoprendo il cippo col simbolo del club nel giardinetto. Costituito da pochi anni, il club presieduto dall’avvocato Patrizia Ghizzoni ha ristrutturato i locali, consentendo all’associazione di disporre di una sede sugli spalti del castello in centro a Rovato. «Il Rotary - ha dichiarato la Ghizzoni - è una associazione di professionisti e imprenditori che deve costituire per il territorio un punto di riferimento. Una sede fissa permetterà di aprirsi maggiormente alle esigenze del territorio, mettendo a disposizione la nostra professionalità ed esperienza e fornendo informazioni sui tanti progetti del Rotary. Potremo invitare le associazioni locali e collaboreremo per promuovere la conoscenza di vari problemi sociali assolvendo la nostra mission: «servire sopra ogni interesse personale». •