CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.08.2017

Trova ottocento euro
li restituisce subito
e rifiuta la ricompensa

Trova ottocento euro li restituisce subito e rifiuta la ricompensa
Trova ottocento euro li restituisce subito e rifiuta la ricompensa

Una bella storia d’agosto. Di quelle che riconcilia con il genere umano. Lei cameriera di origini marocchine residente a Pisogne e dipendente nel ristorante Motta a Sale Marasino, mentre andava al lavoro ha trovato una busta contenente 800 euro. Invece di intascarsi il «tesoretto», si è attaccata allo smartphone chiamando tutte le banche vicine al luogo di ritrovamento del denaro.

Alla fine è riuscita a contattare la persona che aveva perso le banconote, un anziano del paese. Il lieto fine della favola ha un significato ancora più profondo perchè la 28enne ha rifiutato la ricompensa che il pensionato le porgeva.

«Non posso negare di avere pensato di tenermi i soldi? Chi non lo farebbe? - ammette la cameriera che, coerente al suo carattere, vuole restare anonima –. Poi mi sono messa nei panni di chi aveva smarrito il denaro. Se fosse stato un anziano e quella fosse la sua pensione? Se fossero di una persona che fatica ad arrivare alla fine del mese? I dubbi mi hanno accompagnato fino al locale dove lavoro da un anno. Poi ho preso la decisione giusta».

SULLA RICOMPENSA rifiutata, la 28enne spiega: «Semplicemente non mi sembrava giusto. So cosa vuol dire guadagnarsi faticosamente da vivere: lavoro da una vita, ho una bimba piccola, e i miei valori devono essere anche i suoi. Lealtà, correttezza, umiltà e solidarietà».

Monia Gaibotti, la titolare del Ristorante Motta, ammette: «Già prima di questo episodio sapevo che è una ragazza speciale. È una di quelle persone che non lavora per te, ma con te. Una volta risolta la questione, mi ha detto una frase che mi ha molto colpita: “La vita mi ha messo alla prova anche oggi e sono orgogliosa di ciò che ho fatto, mi sento davvero bene”».

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1