CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.08.2017

Basso impatto e funzionalità
Malonno rivoluziona i servizi

Il cantiere che sta trasformando il municipio di Malonno
Il cantiere che sta trasformando il municipio di Malonno

Anche se i progetti in fase attuativa risalgono alla prima esperienza amministrativa, in fatto di opere pubbliche a Malonno l’inizio del secondo mandato del sindaco Stefano Gelmi si sta caratterizzando per tre importanti cantieri, due dei quali già avviati, che comporteranno un investimento complessivo di oltre un milione di euro e che cambieranno in parte il volto della cittadina.

LA SERIE si apre con i lavori di riqualificazione dell’edificio comunale e dei marciapiede di via Matteotti, che sono già a buon punto, mentre partirà in autunno la ristrutturazione di altri due immobili che si trovano a breve distanza dalla sede comunale.

Il municipio sarà rimesso a nuovo dal punto di vista statico, del contenimento energetico e dei servizi tecnologici, e come i cittadini possono vedere anche le vecchie tegole sono state smantellate per far posto a un nuovo manto di copertura. Sull’altro lato della piazza si trovano poi i due stabili attualmente adibiti a biblioteca, sala incontri e sede del centro anziani, che una volta sistemati (i lavori partiranno ai primi di ottobre) si trasformeranno in un piccolo centro polifunzionale all’avanguardia, andando a potenziare sia la «capacità» culturale, sia quella sociale delle strutture.

OSSERVANDO superficialmente l’operazione, i tre cantieri sembrano scollegati tra loro; soprattutto perché uno, i marciapiede, non si trova nelle immediate vicinanze degli altri due. Invece non è così, perché rientrano in un piano che consentirà ai cittadini un migliore accesso ai servizi messi a loro disposizione dall’ente locale, dalle scuole, al centro anziani, alla biblioteca, per finire con la casa di riposo.

In particolare i lavori in corso in via Matteotti (attesi da tempo immemorabile) garantiranno più sicurezza ai pedoni che vorranno raggiungere gli uffici comunali e il nuovo centro culturale. «Quest’ultima opera la gente di Malonno la aspettava da diversi decenni - conferma il sindaco Stefano Gelmi -. Abbiamo superato tutti i problemi sollevati dai proprietari delle aree private, con tutti loro abbiamo trovato un accordo soddisfacente per entrambe le parti, e ringrazio queste persone perché hanno capito che mettere in sicurezza quel luogo era troppo importante rispetto a conservare un pezzetto di terreno. Io e la mia squadra siamo davvero orgogliosi - conclude l’amministratore - di riuscire a portare a termine quanto avevamo progettato nella prima consiliatura. Lo faremo nei tempi previsti e riservando grande attenzione alla qualità degli interventi».

Lino Febbrari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1