CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.02.2018

Borno è quasi a secco Giro di vite sull’acqua

Borno è sotto la neve ma l’acqua è agli sgoccioli
Borno è sotto la neve ma l’acqua è agli sgoccioli

Borno è di nuovo a secco. Le vasche che servono l’acquedotto comunale sono a un quarto della capacità e il sindaco è costretto a nuovi provvedimenti restrittivi: «La sofferenza delle sorgenti continua - spiega Vera Magnolini - e siamo costretti a prendere nuove misure dopo quelle già adottate nei mesi scorsi». Il tavolo sull’emergenza è convocato per questa mattina, ma le linee paiono già abbastanza chiare: si pensa all’interruzione diurna dell’erogazione, per due-tre ore probabilmente nel primo pomeriggio, in tutto il paese. «Non possiamo fare diversamente, anche se siamo coscienti dei problemi che creeremo, specie alle attività - anticipa Magnolini -. Col persistere del freddo e la siccità del 2017 che continuiamo a pagare non abbiamo scelta». I NUMERI parlano chiaro: nelle vasche di Navertino che servono l’acquedotto comunale entrano 17 litri al secondo e ne escono per il fabbisogno 33, quasi il doppio. Da mesi sono sorvegliate speciali dei tecnici del Comune, anche alla luce dell’incubo che Borno ha vissuto nella primavera del 2016, quando i vigili del fuoco di Brescia avevano inviato un’autobotte per ripristinare la rete rimasta a secco. La penuria d’acqua è cronica in questo periodo: stavolta la neve c’è ma ancora non si è trasformata in acqua e il freddo non aiuta, così come l’acquedotto vecchio e bisognoso di una manutenzione straordinaria che il Comune ha avviato con piccoli interventi. Intanto l’invito che a ore diventerà ordinanza è a non sprecare acqua, e chi non lo rispetterà verrà multato. E la vecchia storia della funivia? «Viste le condizioni del terreno le piste non necessitano di neve artificiale, ma è bene ricordare, visto che in materia si ha sempre la memoria corta, che anche se fosse l’acqua per l’innevamento non ha nulla a che fare con l’acquedotto. Piuttosto è bene imparare a usarla con parsimonia in casa». •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1