CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.11.2017

Il «tempio» delle mountain bike
è sempre più a misura di turisti

Uno scorcio dei tracciati per mtb dell’Altopiano del Sole
Uno scorcio dei tracciati per mtb dell’Altopiano del Sole

Parlare di un esordio sarebbe fuori luogo, visto che nonostante sia recente è un appuntamento già bene affermato. Meglio parlare di un rilancio all’insegna (anche) degli eventi collaterali. Quella che aveva visto la luce col titolo di «Enjoy Altopiano del Sole», e che l’anno successivo aveva già cambiato nome diventando «X-Bionic cup», a partire dal 2018 (e in via definitiva) si legherà decisamente al territorio. All’Altopiano.

Il prossimo sarà un anno zero per la «Valle Camonica BIKEnjoy», la nuova versione di una gara di mountain bike che fin dagli esordi non è mai stata solo un appuntamento agonistico. Dentro ci sono turismo, sinergie e valorizzazione di un pezzo di valle che pratica questa disciplina; una iniziativa che abbraccia con una sola manifestazione Borno, Ossimo, Lozio e Malegno, per la prima volta nella storia di questo spicchio di Valcamonica.

«Crediamo che la condivisione del progetto con gli enti locali sia molto importante - sottolinea Matteo Pedrazzani, presidente del team Emporiosport, presentando la novità -; per questo abbiamo pensato di chiamarla con un nome che rappresenta il territorio».

I segni del cambiamento si leggono fin dal logo che sfrutta un marchio già consolidato, quello della Valcamonica. Poi la passerella delle novità prosegue nel calendario, che diventa una sorta di percorso turistico di avvicinamento alla manifestazione principale. Quest’ultima, poi, cambia anche data: andrà in scena il primo luglio.

PERCHÉ «la gara sarà forse la conclusione di questo percorso. La prima tappa sarà l’Altopiano del sole al chiar di Luna - prosegue Pedrazzani -. Già ci avevamo provato ma il maltempo aveva avuto la meglio. Si tratta di una giornata di ciclismo con punto di arrivo il rifugio San Fermo durante la quale faremo molte tappe, che saranno turistiche ed enogastronomiche, prima di tornare a valle con la Luna piena. La seconda sarà una scalata al monte Altissimo che è la balconata più bella sulla valle e il lago, quindi un collegamento con la valle di Scalve che recentemente ha sistemato un sentiero molto bello in quota oltre il rifugio San Fermo».

Infine cambierà anche il percorso dell’appuntamento principale con le ruote grasse, che torna quello unico e corto da poco meno di 50 chilometri, per essere affrontabile da tutti e facilmente gestito dalla squadra di enti e associazioni che sono il braccio operativo della società Emporiosport: «Vallecamonica servizi e la Comunità montana - chiude Pedrazzani -, così come i Comuni, ci sono molto vicini e questo ci stimola ulteriormente a impegnarci per scrivere una nuova pagina sportiva dell’Altopiano che inevitabilmente si interseca col movimento turistico in questa zona».

Claudia Venturelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1