CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

23.12.2017

La scrittura come missione Goldaniga non si risparmia

Eclettico e sicuramente instancabile; quasi un produttore «seriale» di libri. Dal vocabolario dialettale camuno a quello medievale; dalla sapienza popolare alle nuove «bote» della Valcamonica. Senza dimenticare la storia di Camillo Golgi, la corriera dei Bassi, gli Imperadori di Prestine e altro ancora. Di recente poi, il bornese Giacomo Goldaniga ha sfornato altri due saggi: uno su Leonardo da Vinci sul Sebino e in Valcamonica e l’altro su padre Paolo, francescano dei frati minori originario di Qualino di Costa Volpino. Per il primo, l’argomento di indagine è se il genio vinciano si sia realmente spinto da queste parti. Lo spunto di partenza è la decifrazione della famosa cartina che a grandi linee riproduce lago d’Iseo e paesi valligiani. Ad avvalorare le tesi di Goldaniga, secondo il quale la terra camuna Leonardo non l’ha mai vista, sono proprio alcuni dati approssimativi, dimenticanze ed del documento: Montisola non proporzionata, alcuni comuni dimenticati, altri localizzati sul versante opposto. Sbagli macroscopici che il genio di Vinci non avrebbe dovuto commettere se avesse percorso realmente la via Valeriana. L’autore fa riferimento agli studi che hanno affrontato l’argomento e conclude che, stando a Brescia, Leonardo deve aver «copiato malamente da altre carte precedenti, utilizzando notizie e informazioni e disegnando la mappa a tavolino». Il volumetto è supportato da molte fotografie storiche e recenti. Per quanto riguarda invece padre Paolo, al secolo Paolo Cretti, la pubblicazione serve a far luce su colui che nel secondo dopoguerra venne definito frate degli operai. Prima di intraprendere la strada ecclesiale lavorò nei cantieri navali di Monfalcone, dove da religioso continuò il suo impegno apostolico. Il libro di Goldaniga unisce al racconto della vita del francescano alcuni sprazzi di storia locale di Qualino, una serie di testimonianze di amici del frate e un buon numero di fotografie. Entrambe le pubblicazioni escono dalla tipografia Valgrigna di Esine. • D.BEN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1