Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 16 dicembre 2017

Scrittori alla ribalta
«La Gazza» fa il pieno

Un vecchio luogo comune confortato dai numeri dice che gli italiani leggono poco. Pare però che amino scrivere; almeno a giudicare dai risultati più che confortanti centrati da uno degli eventi per creativi della penna più recenti; almeno della Valcamonica.

È infatti già stata superata la quota di duecento partecipanti al concorso del circolo culturale «La Gazza» di Borno «Racconta una storia breve». Il titolo, «Altri mondi possibili» ha mobilitato partecipanti da tutta Italia «ma anche dall’estero ci sono arrivati tanti contributi - ha detto il presidente Fabio Scalvini -. Un’iniziativa in crescita che testimonia che la cultura è ancora viva».

Hanno giocato a favore della decima edizione il concorso riservato alle scuole, la categoria ragazzi che si apre a mini storie con Whatsapp e sms, e ormai la longevità della proposta, che negli anni ha saputo catturare l’attenzione di sempre più persone «anche con scritti di altissima qualità». Si fa così duro il lavoro della giuria che dopo quest’oggi, termine ultimo per presentare gli elaborati, sarà chiamata a scegliere quello più bello: «Dopo l’arrivo gli scritti vengono sottoposti alla lettura e alla valutazione della giuria - chiude Scalvini -. Il 18 agosto, con una serata nel parco Rizzieri conosceremo il nome del vincitore alla presenza dell’ospite d’onore Annamaria Berenzi, vincitrice del premio Italian teacher prize 2017». I lavori migliori finiranno poi nel libro per ipovedenti che entrerà, insieme ai precedenti, a far parte della biblioteca dedicata del Sistema bibliotecario camuno. C.VEN.