CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.07.2018

Vent’anni di emozioni si meritano un concerto

Foto di gruppo per la corale maschile degli «Amici del canto» di Borno
Foto di gruppo per la corale maschile degli «Amici del canto» di Borno

Vent’anni sull’onda della musica sono un traguardo importante, e per celebrarlo, i membri del coro «Amici del canto di Borno» hanno deciso di regalarsi e di regalare una rassegna di concerti e un nuovo cd. Il gruppo presieduto da Fernando Re e diretto fin dagli esordi dal maestro Tomaso «Tato» Fenaroli ha davanti a sé un’estate di impegni in musica, e un autunno altrettanto denso per celebrare un sodalizio nato quasi per gioco e cresciuto per davvero, tanto da essere ritenuto oggi uno dei cori maschili più importanti del territorio. Nato sulla scia del Sat col nome della montagna cara a Borno, Pizzo Camino, il primo gruppo si sciolse nel 1981. FU LA VISITA di Giovanni Paolo II nel 1998 a farlo rinascere grazie all’iniziativa di cinque fondatori superstiti e con il nome attuale. Il grande debutto con l’Angelus del papa sul sagrato della parrocchiale, l’avvicinamento di nuove voci e l’idea che si poteva fare qualcosa di importante. Il repertorio, rinnovato continuamente comprende canti popolari, in dialetto bresciano, in lingua sarda e di autori contemporanei. Oggi l’organico conta 35 elementi, e a parte il nuovo cd, la serie di concerti prenderà il via questa sera nella parrocchiale bornese, insieme al coro francese «Le Croissants d’or» di Luneville. •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1