CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.12.2017

Aspettando le Giornate del Fai Viaggio nella Breno da scoprire

Il santuario di San Valentino è una delle mete di giornata
Il santuario di San Valentino è una delle mete di giornata

Luciano Ranzanici È stata scelta Breno, con i suoi tesori a volte nascosti e in generale, forse, poco conosciuti agli stessi residenti, per «rappresentare» la Valcamonica, il prossimo marzo, in occasione della prossima edizione delle «Giornate di Primavera» del Fai. Sarà una grande occasione per mettersi in vetrina, e con l’intenzione di offrire una ghiotta anticipazione su quell’evento, il gruppo camuno della Delegazione di Brescia del Fondo per l’ambiente italiano invita a partecipare quest’oggi all’appuntamento intitolato «Abitare il sacro a Breno». LA GIORNATA, organizzata in collaborazione con il Comune, la parrocchia e la sezione dell’Avis, è di quella da non perdere per i fans del turismo culturale. Di cosa si tratta lo spiega Alessandra Giorgi, che fa parte del Fai camuno: «Abbiamo voluto offrire una giornata da dedicare alla scoperta dell’abitare spirituale brenese. Lungo un percorso fra le più significative espressioni della devozione popolare, ogni visitatore potrà cogliere il profondo senso religioso attraverso le manifestazioni artistiche che nel corso dei secoli hanno caratterizzato questi luoghi». «Il tour delle quattro chiese inizierà alle 10 con il santuario di Santa Maria del Ponte, proseguirà alle 11 con la tappa nella chiesa di Sant’Antonio, da anni ormai uno spazio per iniziative artistiche e culturali, alle 14,30 nel tempio dedicato al patrono cittadino San Valentino, per concludersi alle 15,45, con la scoperta della chiesa di San Maurizio. QUESTA interessante proposta, portatrice di una valenza culturale e artistica ma ovviamente (viste le mete scelte per le visite) anche religiosa, avrà una appendice alle 17,30 con il concerto del coro «Made in smile», diretto da Katia Ongaro, che si terrà nella cornice della chiesa di Sant’Antonio. Gli interessati, che avranno la possibilità di compiere l’intero percorso oppure di visitare una sola chiesa lasciando un contributo libero, accederanno alle chiese accompagnati dalle guide volontarie dell’associazione. Non solo: per rendere più confortevole il tour, durante gli spostamenti il gruppo Avis e la Forneria Mazzoli metteranno a disposizione dei partecipanti vin brulè e le celebri spongade brenesi. L’evento è stato presentato dalla stessa Giorgi, dall’assessore comunale al Turismo Lucia Botticchio, e dal capogruppo Avis Mario Pedersoli. Per saperne di più e per prenotare la partecipazione c’è l’indirizzo di posta elettronica fai.mediabassavallecamonica mail.com. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1