CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.06.2017

Biografie di guerra:
i ragazzi raccontano
le storie dei caduti

Sette anni fa la storica e ricercatrice brenese Raffaella Garlandi scrisse il libro «Altrimenti sono Flinco - Storia di Tunì dalla campagna di Russia alla Resistenza», raccontando la vicenda dello zio Antonio Salvetti assassinato dai fascisti il 13 ottobre 1944. Poi è arrivato il tempo di altri approfondimenti, e l’autrice presenterà questa sera alle 20,30, nel Palazzo della Cultura di Breno, «Nel monumento la nostra storia», una ricerca svolta dai ragazzi della classe terza B della scuola media dell’Istituto comprensivo Franco Tonolini.

Nell’anno scolastico appena concluso i ragazzi hanno studiato i nomi dei soldati brenesi caduti nel primo conflitto mondiale incisi sul monumento di piazza Vittoria, e di ognuno di loro, proprio con la collaborazione di Raffaella Garlandi, è stato tracciato il profilo. Si è trattato di un viaggio nella memoria: «Partendo dalla visita al monumento ai caduti - ricorda l’autrice - hanno riscoperto il volto più umano e vero della Grande guerra e hanno poi realizzato il libro». L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1