Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
giovedì, 14 dicembre 2017

Con l’Università del Talento
si mette in moto la cultura

Il terzo anno sarà quello della conferma della bontà di un progetto, e gli organizzatori brenesi dell’«Università del Talento» sono pronti alla nuova sfida forti anche della novità introdotta; che si chiama «coinvolgimento».

Alessandro Papale, dirigente scolastico del Liceo Golgi, che è l’ideatore di questa iniziativa a vasto raggio (sono ben 36 i corsi di approfondimento e formazione proposti a tutti i camuni e non solo di tipo culturale), si è assicurato la collaborazione di alcune prestigiose associazioni e istituzioni del territorio proprio con l’obiettivo di ampliare l’offerta agli iscritti e ai simpatizzanti del circolo culturale Ghislandi, dell’Auser Insieme camuna Università della Liberetà, dell’Associazione storica e antropologica di Valle Camonica, del Museo Camuno e del Gruppo istituzionale di coordinamento del sito Unesco.

Tutte queste realtà proporranno in modo autonomo corsi, lezioni, seminari e conferenze (alcune iniziative saranno offerte gratuitamente, altre a costi contenuti) pur rientrando nell’ambito dell’Università del Talento che ha in Gianfranco Bondioni il proprio direttore artistico.

Durante la presentazione, Papale ha sottolineato che la partecipazione sarà utile per il credito formativo degli studenti e servirà ai docenti come aggiornamento: gli eventuali costi saranno addebitabili come bonus al ministero. I tempi? Alcuni corsi inizieranno prima della fine dell’anno, ma ci si deve iscrivere entro oggi al numero telefonico 0364 22466 o scrivendo a universitadeltalento liceogolgi.it, mentre per gli stage che prenderanno il via in gennaio c’è tempo fino al 15 dicembre.

Il programma si aprirà con un evento di grande rilievo che prelude a una serie di incontri sul sacerdote di Barbiana: sabato 7 ottobre alle 11 nell’auditorium del Liceo Golgi, in occasione del 50esimo dell’uscita di «Lettere ad una professoressa», la nipote Valeria Milani Comparetti presenterà il suo libro «Don Milani e suo padre. Carezzarsi con le parole». L.RAN.