CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.12.2017

Grandi lavori e un po’ di trucco Il «Tonolini» si allunga la vita

L’Istituto comprensivo «Tonolini» di Breno
L’Istituto comprensivo «Tonolini» di Breno

Luciano Ranzanici È una cura di bellezza molto approfondita e costosa - un milione di euro - quella che attende l’Istituto comprensivo Breno. L’intervento rientrava nel programma elettorale della giunta, e dalla prossima estate il «Tonolini», che accoglie elementare e media, verrà riqualificato, adeguato alle normative antisismiche sistemato per renderlo più efficiente dal punto di vista del risparmio energetico. L’OPERAZIONE è stata presentata ieri direttamente nell’edificio interessato: ospiti del dirigente Paolo Gheza l’hanno presentata il sindaco Farisoglio, il suo vice e assessore ai Lavori pubblici Alessandro Panteghini, il delegato alla Pubblica istruzione Susanna Melotti e il responsabile dell’Ufficio tecnico Dario Giacomelli. L’edificio di via Martiri della Libertà, datato 1975, verrà attrezzato per resistere ai terremoti con la posa di una rete destinata a rafforzare il grande edificio (come avvenne 4 anni fa nell’istituto Valverti), e verrà coibentato con la posa del «cappotto». Il piano prevede poi la sostituzione dei serramenti e l’installazione di termovalvole per regolare la temperatura delle aule. Tutti lavori che qualificheranno il fabbricato: passando dalla classe F alla A1 consentirà anche un notevole risparmio sulle spese di riscaldamento, nell’ordine del 50%. Non mancherà un tocco estetico, perchè la sede del Tonolini verrà completamente ritinteggiata per ridare vivacità a un fabbricato oggi «ingrigito», che tornerà parzialmente agibile all’inizio del prosismo anno scolastico. I costi? L’intervento richiederà poco più di un milione di euro; costo coperto grazie ai contributi dello Stato sul Conto termico nazionale e della Regione (786.500 euro a fondo perduto il primo e 253 mila la seconda, con la restituzione dell’importo da parte del Comune in 10 anni a tasso zero). «Breno non vive solo dei fondi per i Comuni confinanti - ha sottolineato il sindaco -, ma è in grado di ottenere risorse da altre fonti e mi piace far rilevare che per questa occasione hanno lavorato e bene in sinergia, per ottenere un risultato importante, gli assessorati ai Lavori pubblici e all’Edilizia scolastica. Dimostriamo così che a Breno ci si occupa di tutti gli aspetti dell’esistenza dei cittadini, dai più grandi ai più piccoli, migliorando la qualità della vita. Il risultato è stato ottenuto anche grazie all’impegno del personale degli uffici comunali, che sta lavorando a pieno regime per portare avanti le tante opere avviate e da iniziare». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1