Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

La cittadella dello shopping è realtà

La struttura che ospiterà il nuovo punto vendita del gruppo Iperal, che traslocherà da piazza VittoriaL’area di proprietà di ItalmarkL’area che ospiterà il nuovo Aldi

Sarà una vera e propria cittadella dello shopping quella che sorgerà a Breno, a ridosso dello svincolo della Superstrada della Valcamonica e della rotonda che conduce in paese e all’area artigianale di Onera. POCHI GIORNI FA una ditta specializzata ha terminato di smantellare lo scheletro di un capannone che avrebbe dovuto accogliere un’attività artigianale rimasta solamente sulla carta, e ora, in tempi e in modalità ancora da stabilire, è attesa la realizzazione sulla medesima area di un supermercato della catena tedesca Aldi, gigante della grande distribuzione, una delle più importanti aziende a livello mondiale che ha come principale concorrente proprio la connazionale Lidl. Il gruppo ha fin qui aperto 5900 punti vendita in 11 nazioni di 4 continenti (Europa, Asia, America ed Australia), e da quest’anno è sbarcato in Italia e in provincia di Brescia, dove è per ora operativo il supermercato di Bagnolo Mella. Il colosso della famiglia Albrecht andrà a insediarsi proprio dirimpetto a Lidl, che pochi mesi fa aveva presentato al Comune una serie di osservazioni per tentare di arginarne l’arrivo, non accolte per motivi essenzialmente di tipo tecnico. A poche decine di metri di distanza fervono intanto i lavori di adeguamento dei capannoni nei quali si trasferirà da piazza Vittoria il supermercato Iperal dell’omonimo gruppo che fa capo all’industriale valtellinese Antonio Tirelli. IN UN PRIMO momento una ditta specializzata aveva provveduto a smaltire l’amianto della copertura del grande capannone e attualmente è in fase di realizzazione il punto vendita, nel quale troverà posto anche una spaziosa zona bar. L’inaugurazione potrebbe essere fissata per l’ultima settimana di settembre, mentre c’è curiosità sulla destinazione dei locali che magari non rimarranno sfitti. Iperal, che 10 anni fa aveva acquisito il marchio Sermark dalla famiglia Serventi, opera da oltre 30 anni nelle provincie di Bergamo, Brescia, Como, Monza Brianza, Lecco, Sondrio e Varese con circa 40 punti vendita (supermercati, ipermercati e iperstore) occupando oltre 2500 dipendenti. A PROPOSITO sempre Iperal a breve aprirà un supermercato a Sonico, proprio nelle vicinanze di Italmark, che di recente ha chiuso il punto vendita di Esine e che da tempo è proprietaria di due terreni: uno a Esine e l’altro a Breno, a due passi da Lidl e dal nascente Aldi. Intanto il sindaco Sandro Farisoglio, per incentivare i commercianti a rinnovare i loro esercizi, dopo aver emesso lo scorso gennaio un bando riservato alle attività di via Mazzini (qui i negozi aperti e chiusi in pratica si equivalgono), come ha anticipato durante l’ultima seduta del Consiglio comunale, ne amplierà i benefici anche per coloro che operano in via 28 Aprile. Intanto la cittadella dello shopping a nord di Breno prende corpo, con i due gruppi tedeschi che si troveranno a fronteggiarsi (non soltanto metaforicamente) in tempi non propriamente brevi, dovendo anche fare i conti con Iperal, mentre nell’area industriale di Onera resta aperta l’opzione Italmark. Tre supermercati, poco meno di cinquemila residenti: se non è un record... • © RIPRODUZIONE RISERVATA