CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.01.2018

La corsa alla Regione Farisoglio è in pista

Il candidato Sandro Farisoglio
Il candidato Sandro Farisoglio

Mancava solo l’ufficialità della notizia, che è arrivata nelle ultime ore confermando voci e aspettative: l’attuale sindaco di Breno, Sandro Farisoglio, si candida all’assemblea della Regione, e il suo nome apparirà nella lista di centrosinistra «Obiettivo Lombardia per le autonomie - Gori presidente». In questa sua scommessa, il primo cittadino brenese affiancherà il presidente della Comunità montana, Oliviero Valzelli, che si presenterà all’ombra dello stesso simbolo e ha già presentato il proprio progetto politico la scorsa settimana. E SE VALZELLI ha avuto l’avallo del sindaco di Darfo Ezio Mondini e del Gruppo Civico in Comunità montana, Sandro Farisoglio può contare in particolare sull’appoggio di un «grande vecchio» della politica camuna: quel Sandro Bonomelli presidente del Consorzio Servizi Valle Camonica, più volte sindaco di Saviore e presidente di lungo corso della Comunità camuna; senza dimenticare un folto gruppo di amici e simpatizzanti. Le principali intenzioni politiche se sarà eletto consigliere in Regione? Al primo posto ci sarà la battaglia destinata a far sì che le risorse patrimonio fondamentale della valle (in primo luogo l’acqua sfruttata per la produzione di energia e i relativi sovraccanoni elettrici) rimangano al 100% sul territorio, come avviene in Valtellina e non in Valcamonica per volontà regionale. «Questi milioni prodotti sul territorio, circa 6 all’anno, potrebbero essere investiti per la nostra gente e per rilanciare la valle» sottolinea il sindaco di Breno. Che poi rilancia sul sistema sanitario: «Serve maggiore autonomia anche in questo settore con la ricostituzione di un’Azienda sanitaria ospedaliera e territoriale unica e autonoma per la valle, perché qui non si possono fare tagli e neppure accorpamenti in nome dell’economia e di un ipotetico risparmio. L’attuale unificazione con la Valtellina non ha senso, soprattutto perché si tratta di una riforma che privilegia ancora una volta Sondrio». FARISOGLIO ha fatto il proprio esordio da candidato ieri con una lunga visita alla fiera di Esine, in occasione della festa patronale di San Paolo, visitando le bancarelle in mattinata e presentando la sua candidatura in appoggio a Gori nel pomeriggio, e farà un bis domenica presenziando dalle 10,30 alle 12 alla fiera di strada e presentandosi agli elettori dalle 15 alle 17,30. • L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1