CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.01.2017

Scenari dello sviluppo
La valle verso l’Europa

Il mese scorso è toccato alla conferenza generale per lo sviluppo della Valcamonica «Segni di futuro»; gennaio prevede invece per oggi il faccia a faccia «La Valle dei segni in movimento, scambi, gemellaggi e progetti di mobiltà Valle Camonica - Europa». E se nell’affollato incontro di Darfo si era discusso soprattutto di impresa e di imprenditorialità, stavolta nel Palazzo della Cultura di Breno si parlerà di un futuro mirato sull’Europa.

È ancora una volta la Comunità montana a promuovere questo convegno laboratorio con Atelier europeo e Brescia volontariato e che viene organizzato in collaborazione con la Provincia, il Forum del Terzo settore camuno, il Consorzio Sol.Co. Camunia e la Cassa Padana col supporto del Distretto culturale e del Sistema bibliotecario.

Il senso di questo convegno? «La finalità è raccogliere i bisogni, valutare le opportunità e disegnare insieme progetti di scambio e di mobilità europea per i cittadini e le imprese della valle», risponde il presidente comprensoriale Oliviero Valzelli.

Succederà attraverso tre laboratori tematici gratuiti che si terranno fra le 11 e le 13: il primo, riservato alle amministrazioni comunali e alle scuole, sarà coordinato dalla Comunità montana e condotto da Francesca Fiini di Atelier Europa; il secondo mirato sulle associazioni e sul mondo del volontariato, verrà coordinato dal Forum del Terzo settore e affidato a Renata Dolega, sempre dell’Atelier Europeo, mentre il terzo, dedicato alle imprese e alle cooperative, sarà gestito da Sol.Co. Camunia Cassa Padana e guidato da Francesca Barisani.L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1