CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.10.2017

Cedegolo e Piancogno
al riparo dalle frane

L’abitato di Cedegolo
L’abitato di Cedegolo

Ci sono anche due Comuni della Valle Camonica, Cedegolo e Piancogno, fra i cinque paesi che in Lombardia (gli altri sono Branzi, Isola di Fondra e Valdisotto) beneficeranno di un totale di 3 milioni e 700mila euro per realizzare interventi di mitigazione del rischio di frane e valanghe.

LO HA DICHIARATO l’assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi, che conferma così l’impegno regionale per favorire importanti lavori di difesa del suolo. «Per Cedegolo si tratterà di mettere in sicurezza e di ridurre il rischio dal crollo di massi in località Cimitero, sulla strada per Grevo. Abbiamo stanziato 330.000 euro e l’intervento consisterà nella realizzazione di una barriera paramassi ad elevato assorbimento di energia), l’esecuzione di una sottomurazione in cemento armato per la stabilizzazione in loco di un masso percolante, la realizzazione di ancoraggi ed infine il disgaggio e la pulizia delle pareti, con posa di reti in aderenza a protezione della strada comunale e delle abitazioni adiacenti» illustra l’opera per la mitigazione del rischio, l’assessore regionale. Sempre Viviana Beccalossi così spiega poi l’intervento a Piancogno: «Si tratterà di completare le opere di messa in sicurezza dei versanti a monte degli abitati di Piamborno e Cogno, investendo 585.000 euro. È il primo lotto di lavori prioritari, con i quali si prevede di posare reti paramassi in tre diversi siti a protezione delle sottostanti aree urbanizzate».L.RA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1