CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.01.2018

Adamello tricolore ma in versione mini

Una proiezione al computer dell’installazione di luglio
Una proiezione al computer dell’installazione di luglio

Una volta trovata la quadra dopo le polemiche nate tra gli ambientalisti e nella stessa Ana, «accorciato» a soli cinquanta metri di stoffa rispetto al previsto chilometro di lunghezza, il prossimo 7 luglio un Tricolore verrà posto sulla cima dell’Adamello per commemorare i cent’anni della fine della Prima guerra mondiale. L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’associazione «Impronta camuna» e la soluzione finale, che ha ottenuto il via libera da tutti gli enti preposti, è stata presentata ieri nella sala consiliare di Edolo. «Poseremo il bandierone sui sassi della morena sotto la vetta - spiega il presidente del gruppo Roberto Bontempi - e praticamente sarà un abbraccio della nazione a tutti i militari che combatterono non solo sulla più alta cima camuna, ma in tutti i teatri di guerra. Sul masso in cui è infissa la croce - aggiunge - poseremo poi una targa per ricordare la consacrazione di questa montagna». L’Adamello sarà infatti elevato a vetta sacra alla Patria come lo sono, per esempio il Grappa e il Piave, e quindi dedicata non più come inizialmente previsto agli alpini, ma a tutte le forze armate. La cerimonia principale si terrà a Edolo, poi le autorità si trasferiranno in quota con gli elicotteri per un alzabandiera tra i ghiacci. «È un grande onore per la nostra comunità - commenta il sindaco Luca Masneri (lo sperone granitico si trova in territorio edolese) - e una grande responsabilità perché dovremo garantire il miglior risultato possibile a questa manifestazione di respiro nazionale, con la quale vogliamo celebrare non solo il ricordo dei molti giovani morti ma anche la pace come valore assoluto da perseguire». Nonostante le ridotte dimensioni del Tricolore, i membri di Impronta camuna sono soddisfatti per aver centrato l’obiettivo. «Non lo consideriamo un ridimensionamento, anzi, per noi sarà un evento ancora più importante - conclude Bontempi -, perché la vetta diventerà sacra per tutti i cittadini italiani ed europei». • L.FEBB.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1