CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.11.2017

Cantieri, l’autunno cambia il volto di Edolo

I lavori per la riqualificazione di piazza Garibaldi di EdoloIl cantiere della centralina
I lavori per la riqualificazione di piazza Garibaldi di EdoloIl cantiere della centralina

Manca solo l’asfalto per scrivere la parola fine sul piano di riqualificazione di via Scaione di Edolo: il primo della lunga serie di cantieri pubblici milionari avviati l’estate scorsa. Nei prossimi giorni questa bretella che conduce alla frazione Mù sarà ripavimentata e riaperta alla circolazione interrotta quattro mesi fa per dar modo agli operai di allargare la carreggiata, rifare i muri di sostegno e posare le protezioni laterali.

SONO a buon punto anche i lavori nei due cantieri collocati a poca distanza l’uno dall’altro e che interessano l’asilo nido e il nuovo centro tennis. «Il primo lotto dell’impianto sportivo prosegue regolarmente - evidenzia il sindaco Luca Masneri - e lungo tutta via Gelpi i marciapiede sono terminati, così come l’installazione delle nuove panchine, delle fiorire e dei punti luce. All’interno dell’area, invece, il fondo dei campi è pronto e in primavera stenderemo la terra rossa, mentre la struttura portante del fabbricato della club house è in dirittura d’arrivo; poi sarà posata la copertura e realizzate le finiture. Direi che anche qui siamo a buon punto. Per quanto riguarda l’asilo nido serviranno invece ancora un paio di mesi; poi potremo consegnarlo ai bambini».

L’opera forse più importante avviata nella cittadina dal punto di vista della riqualificazione urbana riguarda però piazza Garibaldi e le vie vicine. La storica via Fonatti è pronta ad accogliere nuovamente i veicoli, mancano ormai sono i dissuasori in alcuni punti per evitare l’accesso a chi non ne avrà titolo, e lo slargo a fianco della statale dell’Aprica sarà pronto fra circa tre mesi.

Infine, la stagione dei cantieri edolesi ha visto recentemente il via di quello relativo alla nuova centrale idroelettrica sull’Oglio, un intervento questo che ha garantito alle finanze comunali un’entrata straordinaria di circa un milione e cento mila euro di euro, una somma importante che il prossimo anno l’amministrazione investirà in altre opere pubbliche.

QUALI? «Inizieremo col secondo lotto del centro tennis - anticipa Masneri -, proseguiremo con la demolizione di un vecchio immobile e la contestuale creazione di posti auto in via Togni. Anche a Mù, in via Plantesco, costruiremo dei nuovi parcheggi, mentre 170 mila euro li riserveremo per potenziare l’impianto di videosorveglianza del territorio, che metterà definitivamente al sicuro il capoluogo e le frazioni». Insomma, non pochi milioni investiti dall’ente locale per rendere più gradevole il volto della cittadina e più efficienti i servizi ai residenti.

Lino Febbrari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1