CHIUDI
CHIUDI

03.01.2019

Controesodo e code, la Valcamonica va in tilt

Turisti in coda all’altezza della vecchia galleria di Edolo
Turisti in coda all’altezza della vecchia galleria di Edolo

Il rientro delle decine di migliaia di sciatori e turisti che tra San Silvestro e Capodanno hanno affollato le strutture ricettive e le piste dell’alta Valcamonica e del demanio sciabile Aprica Corteno, e il contemporaneo arrivo di altre numerose comitive, per diverse ore ieri ha mandato in tilt la viabilità. Nell’abitato di Edolo, ma i serpentoni si sono verificati anche a Vezza, a Temù e a Malonno, e fino all’imbocco della superstrada a Forno Allione, si sono ripetute le solite scene di caos che si verificano nei periodi di maggiore afflusso, con veicoli che procedevano a passo d’uomo, spesso bloccati da un’auto di traverso sulla carreggiata per potersi immettersi in una deviazione o dalle sbarre del passaggio a livello di via Marconi, abbassate ogni ora circa anche per una decina di minuti. Nulla di nuovo da molti anni a questa parte, se non fosse che grazie ai social le solenni arrabbiature degli automobilisti ieri si sono diffuse a macchia d’olio. Nel pomeriggio la situazione è migliorata, grazie soprattutto alla presenza nel punto più critico, la vecchia galleria edolese all’incrocio delle statali del Tonale e dell’Aprica, di una pattuglia di carabinieri della stazione di Vezza, che hanno regolato la circolazione a senso unico alternato, evitando a camper e pullman lunghe attese in colonna. Mentre in mattinata è toccato a un volenteroso turista di passaggio sbrogliare la matassa, quando nel budello si è presentata un’autogru che trascinava un autobus rimasto in panne sulla statale del Tonale poco oltre l’abitato di Incudine il pomeriggio di San Silvestro. •

L.FEB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1