CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.01.2018

I racconti di prigionia del soldato Arturo Frizza

Edolo celebrerà il Giorno della Memoria con una vernice bibliografica calata nella storia locale: la presentazione del libro «Nella terra delle rape» di Arturo Frizza, un fante edolese classe 1914 (è morto nel 2009) che con il suo diario scritto in tempo reale ha testimoniato la dignità dei militari italiani internati nei campi di concentramento; soldati e ufficiali che dopo l’armistizio dell’8 Settembre 1943 rifiutarono di indossare la divisa, scegliendo di restare prigionieri dei tedeschi a prezzo di enormi sacrifici e di continue angherie subite dagli aguzzini a guardia dei campi. L’incontro è fissato per la serata odierna nella sala della biblioteca civica, e il via sarà alle 20.30. La scaletta prevede i saluti del sindaco Luca Masneri, del consigliere delegato alla Cultura Siro Casatti e della dirigente scolastica Raffaella Zanardini. Poi l’introduzione di Giancarlo Maculotti (il presidente del circolo culturale Glislandi, la storica realtà valligiana che ha promosso l’iniziativa insieme al Comune e agli istituti scolastici di Edolo), le testimonianze di Marilena e Anna Maria Frizza e l’intervento dello storico camuno Mimmo Franzinelli. • L.FEBB.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1