CHIUDI
CHIUDI

07.11.2018

L’inverno culturale si trascorre a teatro

Il teatro parrocchiale edolese sede della rassegna
Il teatro parrocchiale edolese sede della rassegna

A fare la differenza c’è il contributo essenziale della Regione e, come sempre, la fondamentale collaborazione con la parrocchia di Santa Maria Nascente (che è proprietaria del cinema teatro Don Bosco di via Roma). Grazie alla combinazione di questi due elementi, anche quest’anno il Comune è riuscito a proporre «Edolo teatro 2018-2019»: un cartellone di sette spettacoli (il primo è andato in scena lo scorso 26 ottobre), con la direzione artistica di Vittorio Pedrali e l’organizzazione di Eureites Brescia. LA PROPOSTA artistica rientra nell’ambito di «Teatri bresciani in rete, e vede la partecipazione (oltre che di quello dell’oratorio della cittadina dell’alta valle) dell’Odeon di Lumezzane, del Politeama di Manerbio, dell’Altri Sguardi in Valsabbia e dei Teatri di Primavera di Calcinato. Premesso che tutti gli spettacoli iniziano alle 20.30 (salvo quello del 26 febbraio riservato alle scuole che inizierà alle 10), la serie prevede per il 16 novembre «Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere», protagonista Debora Villa. Il 5 dicembre Gianfelice Facchetti (figlio dell’indimenticato terzino dell’Inter) calcherà le assi del palco edolese per presentare «Eravamo quasi in cielo». Con l’arrivo del nuovo anno, il 23 gennaio toccherà allo spettacolo vincitore del premio I Teatri del Sacro 2017: «Piccolo canto di risurrezione» curato dall’associazione Musicali si cresce. Il 6 febbraio il monologo di Giacomo Porretti (per una volta senza gli storici partner Aldo e Giovanni) «Fare un’anima»: divagazioni e provocazioni sui moderni manuali di anatomia; sicuramente un’esibizione da sbellicarsi dalle risate. Detto dello spettacolo del 26 febbraio - «Mio fratello rincorre i dinosauri» di Christian Di Domenico -, il 29 marzo il Meglio di Rimbamband chiuderà la rassegna Edolo teatro per il secondo anno di seguito. Per saperne di più sull’iniziativa il riferimento è il Comune di Edolo, ufficio Cultura, che risponde allo 0364 773029 o all’indirizzo silvana.mazzucchelli@comune.edolo.bs.it. •

L.FEBB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1