Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
domenica, 23 settembre 2018

Maestri del legno Il mese dell’arte è entrato nel vivo

La cerimonia di avvio del simposio di scultura edolese

Col «taglio dell’asse» effettuato con una motosega dal sindaco Luca Masneri, ieri alle 14.30 a Edolo è iniziato il quinto «Lignum summer art», il simposio internazionale dedicato alla scultura in legno che fino a domenica vedrà al lavoro, nell’area mercatale di piazzale Orobica, trenta artisti (90 le candidature) provenienti da 15 Paesi. Ricevuti nell’aula consiliare, agli scultori è stata consegnata una maglietta simbolo dell’evento e altri gadget offerti dagli sponsor. All’incontro di benvenuto oltre agli amministratori locali e all’ideatore della manifestazione, l’artista malonnese Ivan Mariotti (affiancato dal suo braccio destro Pierluigi Bernardi), c’erano gli organizzatori del simposio del marmo bianco di Vezza d’Oglio (iniziato sabato): domenica sera i due eventi stringeranno un gemellaggio, unendo legno e marmo per rilanciare l’arte dell’alta valle. A sancire il patto ci sarà lo scambio di due sculture, probabilmente quelle vincenti dei rispettivi simposi, tra i sindaci delle due località. E questa sera dalle 20,30, in via Porro si terrà la prima delle tre prove dal vivo di speed carving. •