Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 21 novembre 2018

Quarant’anni di musica si meritano un concerto

La chiesa edolese dedicata a San Giovanni

Quarant’anni fa, Edolo fece da sfondo alla nascita di una vera scena musicale: merito della passione di un sacerdote e di uno degli ultimi discendenti di una conosciutissima famiglia di commercianti di vino, i quali insieme fondarono il circolo Amici della musica, una realtà che in breve lasso di tempo riuscì a coinvolgere nelle numerose attività oltre 250 soci. MONSIGNOR Costanzo Comensoli fu parroco della cittadina per trent’anni, dal 1957 al 1987. Mino Mottinelli, che gestiva la storica attività in centro, nella via omonima e che è scomparso nel 1997, è ricordato come una persona che non si tirava mai indietro e non lesinava risorse quando c’era da dare un aiuto a qualche associazione. In molti casi anche assumendone la presidenza, come avvenne nel caso dei vigili del fuoco del distaccamento edolese per i quali si adoperò soprattutto per ammodernare le attrezzature. Nel 1978, dopo una lunga chiacchierata, i due melomani decisero di fondare una realtà che promuovesse varie manifestazioni musicali. Per festeggiare il quarantesimo compleanno e ricordare i due fondatori, il consiglio del circolo ha deciso di proporre un concerto: è in cartellone per la serata di sabato a partire dalle 20,30, nella cornice dell’antica chiesa di San Giovanni in cui si esibirà l’orchestra «Antonio Vivaldi» di Valcamonica diretta dal maestro Silvio Maggioni. Su palco artisti di fama internazionale: Roberto Loreggian ed Elisa Fanchini (già protagonista a Edolo in passato di apprezzati concerti) ai clavicembali, e poi Stefano Rossi al corno, Enrico Gaia all’oboe e Melissa Inversini e Alberto Delasa ai clarinetti. La scaletta della serata, a ingresso gratuito, prevede l’esecuzione di brani di Bach, Mangani, Mozart, Gordi e Bartelloni. •