CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.12.2017

Esine, ora l’ospedale è più ricco

Il macchinario donato dal Rotary all’ospedale di Esine
Il macchinario donato dal Rotary all’ospedale di Esine

Una parte della politica valligiana non ha mai smesso di criticare la riforma regionale che ha cancellato molti anni di (apprezzata) autonomia sanitaria spostando i centri di potere in Valtellina; ma cambiamenti direzionali a parte, i centri di cura e diagnosi del territorio sono sempre nell’agenda (e nel cuore) di chi si occupa per statuto di promozione territoriale. Lo dimostra anche la recentissima donazione - destinatari l’ospedale di Valcamonica e l’Asst - fatta dal Rotary club. I rotariani hanno offerto al nosocomio esinese un macchinario per la «Moc» (mineralometria ossea computerizzata). La «densitometria ossea dexa» è un esame disgnostico fondamentale per valutare lo stato di salute dello scheletro e per prevenire rischi di fratture che si manifestano in seguito a particolari patologie, per via dell’invecchiamento o anche a causa di cure invasive. Particolarmente utilizzato in sede diagnostica per indagare la salute femminile, il macchinario entrato in servizio a Esine funziona impiegando raggi X a doppia energia (dexa, appunto), ed è stato donato al centro du cura e in generale «alla popolazione della Valcamonica» dal Rotary di Lovere-Iseo-Breno. La consegna dell’apparecchiatura all’unità operativa complessa di Radiologia è avvenuta nel corso di un breve cerimonia coordinata dal direttore dell’Asst Raffaello Stradoni. C’era naturalmente anche Alberto Rizzi, presidente del Rotary camuno-sebino: «Si tratta di un progetto partito da molto lontano, di un servizio che mancava all’area camuna - ha sottolineato il rappresentante del club - e che noi abbiamo messo a disposizione del territorio». • L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1