CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.06.2017

Miti del fumetto tricolore
I papà di Zagor raccontano

Insieme a «Tex Willer» quello di «Zagor» è indubbiamente uno dei più celebri personaggi del fumetto made in Italy: un filone creativo che ha avuto per decenni una platea sterminata di fans e che continua ancora oggi ad avere successo. È quindi probabile che ci sia folla, oggi a Esine, all’incontro che si terrà nella biblioteca.

Su iniziativa del direttore del Sistema bibliotecario di Valcamonica, Carlo Ducoli, e in collaborazione con la Rete bibliotecaria bresciana, la rassegna «Fumetti, libri, bibliografie, video...Dove? In biblioteca!», dalle 16 alle 19 nella raccolta civica arriveranno i rappresentanti della Sergio Bonelli editore spa. Si parlerà appunto di Zagor con loro e con il fumettista e blogger Moreno Burattini, curatore e sceneggiatore principale della striscia, e con Gianni Sedioli, altro fumettista disegnatore del personaggio. Ma ci sarà spazio per Jonathan Steel e Legs Weaver.

Racconti e sessioni di domande e risposte riempiranno il pomeriggio, e naturalmente gli autori saranno pronti a lasciare autografi e a firmare disegni per i fans.

«L’incontro in cartellone - anticipa Carlo Ducoli - vuole rappresentare un’occasione unica per gli appassionati del genere, ma anche un eventuale primo approccio per i neofiti interessati a questo amatissimo personaggio dei fumetti».

L’inventore di Zagor nel 1961 è stato Guido Nolitta (lo pseudonimo di Sergio Bonelli), figlio di Luigi, creatore di Tex, scomparso nel 2011, mentre la realizzazione grafica è di Gallieno Ferri (deceduto lo scorso anno): i due diedero vita alla celebre serie.

Infine, ancora Carlo Ducoli motiva l’evento «Zagor in Valle Camonica» ricordando che «fa parte della rassegna che ha visto la realizzazione di una serie di incontri nelle biblioteche del territorio e che è dedicata alla (ri)scoperta e alla valorizzazione di fumetti italiani e stranieri: dai miti delle strisce nostrane ai grandi autori della scuola franco/belga; fino alle opere super eroiche statunitensi e al complicato mondo dei manga». L.RAN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1