Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 25 settembre 2018

Opere pubbliche, il Comune accelera

Lo spazio feste che si trova a fianco del campo della parrocchiaL’ex municipio in pieno centro storico che ospita anche le Poste

Fervono i lavori a Ceto, dove l’amministrazione comunale guidata dalla giovane sindaca Marina Lanzetti, al quarto anno di mandato, sta portando a compimento l’ennesima serie di progetti. Attualmente nel capoluogo sono a un passo dal traguardo due interventi a beneficio della terza età e delle associazioni, della collettività e degli studenti, così come sono vicini alla conclusione i lavori di ristrutturazione del centro civico al Badetto e di rifacimento del fondo del campo sportivo di Nadro. L’EX MUNICIPIO, in pieno centro storico, già ristrutturato per fare spazio alle Poste, costrette a operare per anni in locali non idonei, ha subito una razionale sistemazione anche al piano superiore. Qui, grazie agli immancabili fondi ex Odi, si è provveduto all’arredamento delle stanze, nelle quali è stata ricavata una sala riunioni, mentre altri vani verranno riservati dall’amministrazione comunale agli universitari che vorranno farne richiesta per ragioni di studio. Anche lo spazio feste, adiacente il campetto da calcio della parrocchia, è ormai prossimo all’inaugurazione. La struttura, composta da una palazzina, da un terrazzo posto a livello superiore e da un’ampia zona esterna riqualificata e illuminata riservata al ballo, è praticamente stata completata. Come per la terza età del Badetto, anche gli anziani del capoluogo avranno così a disposizione dei locali adeguati per impiegare il loro tempo libero (un vasto salone con un bar, una cucina attrezzata e servizi). Secondo le intenzioni del sindaco Lanzetti, lo spazio feste potrà essere utilizzato anche dalle associazioni del territorio, che terranno qui i loro eventi, senza dimenticare che a due passi di trova il «Giardino delle primavere» (ex giardino dei pensionati), inaugurato nel marzo dello scorso anno e nel quale trovano posto un anfiteatro per gli spettacoli e per il grest, un campo da bocce che è gestito dall’Auser, un parco giochi e un’area picnic. Come il precedente, anche lo spazio feste è stato realizzato grazie ai benedetti fondi ex Odi e quindi senza alcun aggravio per le casse comunali. Con il medesimo finanziamento l’amministrazione ha avuto anche l’opportunità di insonorizzare la palestra, risolvendo una volta per tutte il problema del fastidioso rimbombo che accompagnava le attività svolte all’interno dell’impianto. Anche qui i lavori hanno già tagliato il traguardo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA