CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.06.2018

Il gruppo Ana di Pisogne: 91 primavere portate bene

Una istantanea della sfilata alpina di Pisogne
Una istantanea della sfilata alpina di Pisogne

C’è chi va a spasso con 91 anni sulle spalle come se niente fosse; in perfetta forma. Succede al gruppo alpini di Pisogne, fondato nel 1927 dai reduci dal primo conflitto mondiale e protagonista nel fine settimana di una grande festa di compleanno: tre giorni utili anche per fare un primo bilancio annuale; anzi, semestrale. AL CENTRO dell’attenzione oltre 300 volontari coordinati da Erminio Belli, sempre in prima fila a dare un significato concreto ai concetti di solidarietà e aiuto. «Crediamo che un gruppo Ana debba essere presente sul territorio - ha sottolineato Belli - e proprio per questo siamo sempre a disposizione quando serve il nostro sostegno. Da diverso tempo appoggiamo anche il progetto Alpini nelle scuole, offrendo borse di studio agli studenti meritevoli, ma raccogliamo anche fondi da devolvere ad altre associazioni. La solidarietà, per noi, è un dovere, oltre che un piacere». Un impegno molto apprezzato anche dal sindaco Diego Invernici: «Le penne nere sono un’associazione molto attiva, e i valori della meritocrazia, del senso del dovere, della responsabilità che coltivano gli alpini contribuiscono a formare cittadini onesti e una società che si basa su fondamenta sane». La festa di Pisogne è stata animata anche dai gruppi della sezione di Valcamonica rappresentati dal vicepresidente Emanuele Bondioni, oltre che dalle altre associazioni d’arma del territorio: fanti, marinai, bersaglieri e paracadutisti. Tutti impegnati in una sfilata che si è sviluppata dalla sede Ana ai monumenti ai caduti di via Rimembranze e del municipio, dove si sono tenuti i discorsi e il ricordo dell’alpino Giacomo Bonaventura Zanardini, disperso nell’ultima guerra e destinatario di una medaglia.

AL.ROM.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1