CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.10.2017

Il Mirad’Or cerca mecenati
puntando sull’Art-Bonus

Mecenati di Pisogne, questo invito è per voi. Chi volesse sostenere la cultura e l’arte, il futuro «Mirad’Or», vale a dire la struttura destinata ad ospitare esposizioni ed a fungere da belvedere sulla cresta dell’acqua del lago d’Iseo, può essere oggetto dell’obolo dei cittadini. Con relativa possibilità di detrazione fiscale.

Tra gli interventi annoverabili nel cosiddetto Art-bonus, vale a dire il credito d’imposta che lo Stato ha approvato per favorire le erogazioni liberali destinate al sostegno del patrimonio artistico e culturale ed alla promozione del turismo, la Giunta del Comune dell’alto Sebino ha deciso di annoverare anche il Mirad’Or.

Una scelta finalizzata a raccogliere fondi per la tutela del patrimonio culturale del paese e per aiutare ad attirare nuovi visitatori. Al credito d’imposta per le eventuali erogazioni liberali di denaro possono fare affidamento tanto le imprese e le persone giuridiche, quanto le persone fisiche.

A norma di legge le donazioni dei mecenati sono destinate a restauri, manutenzione dei beni culturali, musei, siti archeologici, archivi storici, biblioteche, teatri, fondazioni liriche e sinfoniche e nel caso in questione chi vorrà mostrarsi prodigo sa che il suo contributo andrà a tutto vantaggio del funzionamento dello spazio d’arte e del belvedere la cui costruzione è prevista sul lungolago di corso Zanardelli a Pisogne per una spesa superiore ai 150mila euro.

Nel proprio sito istituzionale, il Comune dovrà ricavare un’apposita sezione dedicata a rendere conto del procedere delle donazioni ed a spiegare come vengono utilizzate concretamente. Il progetto del Mirad’or di Pisogne, modificato un paio di volte per rispondere alle richieste della Soprintendenza ai beni ambientali, è stato approvato nell’agosto 2016 e prevede la realizzazione di un piano palafitticolo a lago con passerella di accesso e sedime di 105 metri quadri coperti e vetrati, dedicati ad esposizioni d’arte e belvedere. Costo dell’opera 152mila euro.D.BEN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1