CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.11.2018

Un giardino farà memoria delle vittime di Nassiriya

C’è anche quello di Pisogne tra i tanti Comuni che hanno deciso di ricordare quel 12 novembre di 15 anni fa, quando a Nassiriya, all’ingresso della base italiana dell’unità multinazionale presente in Iraq, un attentato provocava la morte di ventotto persone tra cui diciannove italiani: 12 carabinieri, 5 militari e 2 civili. A distanza di 15 anni l’anniversario resta triste e doloroso, e per non lasciar venir meno la memoria, una quindicina di fa giorni fa la giunta comunale di Pisogne ha deciso di dedicare ai caduti di Nassiriya il giardinetto antistante la stazione ferroviaria. Una posizione ritenuta idonea per la vicinanza al cuore del paese e perché luogo di passaggio adatto a stimolare attenzione verso «quell’avvenimento di sangue che ha visto coinvolti militari italiani in missione di pace all’estero», recita la delibera di intitolazione. La mattina di quel 12 novembre del 2003, un camion imbottito di esplosivo tentò di forzare l’ingresso della base del contingente italiano che in Iraq partecipava alla missione internazionale «Antica Babilonia», e distrusse una palazzina che ospitava il corpo di guardia facendo una carneficina. •

D.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1