CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.11.2017

«Tartufolio» celebra un matrimonio di sapori

Il tartufo nero protagonista con l’olio della due giorni di Malegno
Il tartufo nero protagonista con l’olio della due giorni di Malegno

Dopo il weekend dedicato al biologico, Malegno torna a ospitare un evento dedicato ai sapori camuni.

È in programma per sabato e domenica, nel piazzale del cimitero, «Tartufolio», la sagra del tartufo e dell’olio di oliva della Vallecamonica.

Due giorni di «full immersion» nei prodotti dell’enogastronomia e dell’agricoltura rurale di un territorio che ha saputo riscoprirsi agricolo.

Per qualcuno è «l’unica strada per sopravvivere», per altri «un buono e sano ritorno alla terra di questa valle che sa essere ricca».

Dalla terra alla tavola, il passaggio si celebra a Malegno: si parte sabato alle 10 con l’inaugurazione in biblioteca della mostra sui tartufi, poi si prosegue con una visita guidata a una tartufaia dove si produce il «nero pregiato» e che prevede una passeggiata di una ventina di minuti.

Quindi nel pomeriggio spazio al mercato dei sapori, alla dimostrazione di ricerca dei tartufi con cani addestrati e agli showcooking dimostrativi con lo chef camuno Marco Ducoli. La sera la cena a tema in oratorio con menù a prezzo fisso.

DOMENICA invece la giornata sarà dedicata all’olio, quello camuno, poco conosciuto ma di qualità: alle 10 un seminario sull’andamento stagionale dell’olivicoltura in Vallecamonica con due esperti del settore, alle 11.15 visita a un uliveto per analizzare la gestione della pianta nella fase di post-raccolta e per finire, alle 17, aperitivo dedicato al gusto, tra tartufi e oli che hanno condito il weekend rendendolo gustoso.C.VEN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1