CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.03.2018

Assicurazione scaduta: pizzicati e multati in 23

Sedici comuni da controllare, centinaia di veicoli passati al setaccio alla ricerca di assicurazioni scadute o totalmente assenti e un impegno costante da parte della Polizia locale della Valsabbia. «Su 3.000 veicoli controllati ogni giorno per 50 giorni, un totale di 150.000 - spiega Fabio Vallini, comandante dell’Aggregazione - ne sono stati trovati 23 privi di assicurazione, in qualche caso anche da un anno, immediatamente fermati e sequestrati: si va dal libero professionista che si è dimenticato, a chi addebita l’errore alla banca, che non ha effettuato il bonifico richiesto, oppure alla compagnia assicurativa. Ma c’è anche chi transita dalla Valsabbia senza assicurazione partendo da Milano e diretto a Campiglio per le vacanze». Per tutti loro una sanzione da oltre 800 euro, e il dissequestro del veicolo solo dopo aver riattivato la polizza. «Tra chi è stato sanzionato, tra stranieri e italiani, c’è un rapporto di 1 a 10, mentre maschi e femmine sono in egual misura. E per il tipo di mezzi, si va dall’auto quasi da rottamare all’auto nuova di zecca, da valsabbini a gente di passaggio, tutti però accomunati dal fatto di aver infranto la legge». È GRAZIE ai nuovi sistemi di lettura delle targhe se i gli agenti della Polizia locale sono riusciti a bloccare in tempo reale chi era privo dell’assicurazione, ovviando così a una problematica importante per la sicurezza sulle strade. Infine, a Roè Volciano è stata ritrovata un’auto rubata giorni fa nel Bergamasco, una Micra. «C’era regolare denuncia. I proprietari, rintracciati al telefono, sono venuti a riprendersela. Ora sono in corso le indagini per risalire eventualmente ai ladri». •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1