CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.12.2017

A scuola di creatività nel nome di Piero e Alba

Alba Chiodi e Piero Antonelli
Alba Chiodi e Piero Antonelli

A cinque anni dalla tragedia di via Bertolotti, a Gavardo, si rinnova l’abbraccio di due comunità nel ricordo di Piero Antonelli e della moglie Alba Chiodi: a loro è stato intitolato il nuovo «atelier creativo» ricavato negli spazi delle medie Giovanni Verga di Prevalle. Il nuovo atelier (di circa 70 metri quadrati) prende il posto del vecchio laboratorio tecnologico: l’intervento si è concretizzato grazie ai fondi (15mila euro) del Piano nazionale Scuola digitale, ed è stato realizzato in collaborazione con il Comune (che si è occupato della ristrutturazione dei locali) e con il sostegno di due aziende: la MgMeccanica e la Imbalcarton. Un posto speciale, e una dedica altrettanto speciale: Piero Antonelli per anni ha insegnato italiano proprio alle medie di Prevalle, la moglie Alba invece era maestra a Gavardo. Il paese dove abitavano, teatro dell’immensa tragedia che li ha coinvolti: il 30 maggio del 2012 vennero picchiati e soffocati dal figlio Marco. Avevano 65 e 62 anni: oltre il tempo e oltre lo spazio, ora continueranno a vivere nell’atelier prevallese. «Il professor Antonelli è stato un precursore nell’applicazione delle nuove tecnologie per l’apprendimento - spiega la dirigente scolastica Maria Vittoria Papa - Nel suo ricordo abbiamo pensato a un atelier come punto d’incontro essenziale tra sapere e saper fare, tra lo studente e il suo territorio». Tanti i progetti in divenire: «L’atelier è stato ideato come una bottega rinascimentale, ma con postazioni multimediali, banchi da lavoro, angoli per pensare e spazi per comunicare. Ci piacerebbe dare vita a esperienze di apprendimento cooperativo plurigenerazionale, creando un’alleanza per cui adulti con tempo a disposizione dedichino una piccola parte della loro settimana alla scuola e ai suoi ragazzi». • A.GAT. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1