CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.02.2018

Il «nuovo» teatro è già un caso

La cerimonia di riapertura del teatro nel dicembre del 2016
La cerimonia di riapertura del teatro nel dicembre del 2016

Quattro spettacoli in poco più di un anno, in scena al teatro Sant’Antonio di Sopraponte, e ciascuno di questi sarebbe costato ai cittadini ben 375mila euro: questo il durissimo affondo firmato dalla minoranza di Gavardo Rinasce, che sul tema - il restyling del teatro di Sopraponte costato appunto 1,5 milioni - annuncia una nuova interpellanza per il prossimo consiglio comunale, «perché tutti i cittadini hanno il diritto di sapere come, quando e con quali costi questo luogo potrà essere finalmente utilizzato». «Del teatro di Sopraponte si parla da tempo - scrivono le consigliere Maioli, Scalmana, Manelli e Bresciani – e non per le attività e gli spettacoli, ma per il suo costo e il suo inutilizzo. Tra poco saranno già passati cinque anni dalla stipula del contratto di cessione del diritto di superficie, e dall’8 dicembre del 2016 (il giorno dell’inaugurazione) a oggi il teatro è stato usato quattro volte, tra l’altro con l’autorizzazione speciale del sindaco o del vicesindaco, che si sono assunti la responsabilità rilasciando autorizzazioni temporanee. Pare infatti che la Comissione pubblico spettacolo abbia espresso solo di recente il parere favorevole all’utilizzo, dopo molti pareri contrari e una serie di prescrizioni». E non è finita. «In concomitanza con i pochi eventi organizzati, molte persone ci hanno segnalato quanto l’acustica del teatro, dopo il restauro, sia pessima. E anche questo era prevedibile, perché una relazione del 2015 già affermava, visto il progetto, che erano necessari interventi migliorativi». Il restyling del teatro è stato curato dalla Gavardo Servizi, con cantiere aperto dalla primavera del 2014 all’inverno del 2016, con un costo di 1,5 milioni. La struttura è della parrocchia, che però ha ceduto al Comune il diritto di superficie per 30 anni. • A.GAT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1