CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.07.2017

Il restyling è al traguardo
Il municipio può respirare

Il tratto della chiesa di San Rocco
Il tratto della chiesa di San Rocco

Il traguardo è davvero a un passo, tutto secondo programma: manca poco più di una settimana alla riapertura completa di piazza Marconi a Gavardo. I lavori procedono spediti: già completato il rifacimento del manto stradale del tratto di fronte al municipio, dove sono stati sostituiti gli ormai usurati sanpietrini. Indietro non si torna, non saranno mai più riposizionati: il passaggio di auto ledeva la loro resistenza, provocando avvallamenti e buche. Con il completamento del manto la piazza è stata riaperta: ora è possibile accedere ai parcheggi che stanno proprio davanti al Comune arrivando da largo Ponte. Ormai da qualche giorno è stato anche ripristinato l’accesso per via Carera, dove abitano una ventina di famiglia, così come è stato il senso unico in via Capoborgo.

TRANSENNE di segnalazione aperte, rimane ancora totalmente interdetto il breve tratto stradale nell’area della chiesa di San Rocco: una volta liberato quello, sarà liberata tutta la piazza. «Sono gli ultimi giorni - conferma l’assessore ai lavori pubblici Bruno Ariassi - Adesso siamo in attesa del consolidamento del ciottolato di fronte alla chiesa, che deve riposare per una migliore tenuta, poi potremo anche posizionare la segnaletica». Conto alla rovescia: da lunedì 7 agosto tutto tornerà come prima. L’investimento complessivo è di circa 52mila euro, al termine dei lavori la piazza sarà rimasta chiusa per 28 giorni. Smentite le previsioni della vigilia: nessuna polemica rumorosa dei residenti. Anzi: nelle ultime settimane è cresciuto di parecchio il partito dei sostenitori di una piazza tutta pedonale, lasciando ovviamente il parcheggio ma bloccando l’accesso alle auto nella parte più esterna.A.GAT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1